Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Arcigay “Rainbow” ha ricevuto un gradito invito e Vi invita a suo volta a partecipare a un evento organizzato dal Coordinamento delle Donne SPI – CGIL e Auser  per ricordare il 25 Novembre,  Giornata Mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne,

“La violenza sulle donne si deve e si può fermare”

un momento pubblico di riflessione con la Dott.sa

Tiziana Tauselli
Psicologa e Psicoterapeuta

e le Donne del Gruppo di Autoaiuto

sabato 25 novembre 2017
alle ore 16:00

presso il
Salone della Camera del Lavoro
in Via Stara, 2 a Vercelli

 

LOCANDINA 25 NOVEMBRE 2017

Non mancate!

Annunci

Nell’ambito delle nostre iniziative per il “Trans Awareness Month” e in occasione del TDoR,  segnaliamo il saggio di Monica Romano,

“Trans. Storie di ragazze XY”,

pp. 196, € 13,00;
Mursia editore, 2015.

“Sei maschio o femmina?” È il 1986 quando Ilenia si sente fare per la prima volta questa domanda. Al momento non sa cosa rispondere, non vuole essere diversa, è e basta. La ricerca di una vera risposta la accompagnerà lungo tutto il cammino attraverso l’adolescenza e verso l’età adulta. Il suo è il viaggio travagliato di una ragazza che sembra avere per la società e per i benpensanti un’unica meta, la prostituzione. Ma Ilenia è una persona che non si arrende e scompiglia fin da subito le carte del destino: nonostante bullismo, discriminazione, violenze fisiche e verbali, si laurea, trova un lavoro e un amore inaspettato, quello per una donna. Le paure, le battaglie, le ferite, i traguardi di una giovane trans, che come tante altre ragazze XY, lotta per una vita serena e autentica, verso la libertà di genere e il pieno diritto di cittadinanza per le persone transgender nella società civile.

Brenda è morta il 20 novembre, proprio nella giornata della memoria transgender. Quale sarà stato il suo cognome? Per i giornalisti noi trans non abbiamo il cognome, solo il nome. Solitamente si fanno beffa di noi e, strizzando l’occhio al lettore, lo mettono fra virgolette. Non contenti declinano participi e pronomi al maschile, cancellando una vita intera con la semplice scelta di una vocale. I peggiori usano definizioni offensive come «travestito» o «viado», parola spaventosa che in portoghese significa «deviato». Il suono, le immagini evocate, il contesto culturale che gli ha dato vita, tutto mi spaventa in questa parola. «Il viado Brenda ucciso da esalazioni di fumo». «Brenda: morto carbonizzato il travestito coinvolto nel caso Marrazzo». Il cognome di quella ragazza era Mendes Paes. Quali saranno stati i suoi sogni, i suoi pensieri, la sua storia? Quale opinione avrà avuto di quei «cronisti» che la rincorrevano nell’atrio di un portone?

http://gayburg.blogspot.it/2016/05/trans-storie-di-ragazze-xy-di-monica.html

Monica Romano è un’attivista del movimento per i diritti delle persone LGBT. Laureata in Scienze Politiche, ha collaborato con Arcitrans, Crisalide Azione Trans e La Fenice, che ha fondato e presieduto fino al 2009. Esperta di amministrazione del personale, si occupa anche di formazione sul tema della variabilità e non conformità di genere nella società e nel mondo del lavoro. Nel 2016 si è candidata per il Consiglio Comunale di Milano.

 

1399953450309“Tis very true: my grief lies within,
And these external manners of laments

Are merely shadows to the unseen grief
That swells with silence in the tortured soul.”

W. Shakespeare, Richard II, act 4, sc.1, 285-8.

Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella

partecipa al diciannovesimo “International Transgender Day of Remembrance” e dà il suo sostegno così come invita a sostenere tutte le Associazioni e persone che lottano per il riconoscimento pubblico della dignità e dei diritti delle persone transessuali e transgender;

ribadisce con tutta la forza delle parole e degli atti delle sue volontarie e volontari il diritto intangibile delle persone transessuali e transgender a esprimere liberamente la propria autentica personalità in ogni luogo pubblico o privato senza essere per questo irrise, discriminate, marginalizzate, vessate, aggredite o uccise;

denuncia il numero sconvolgente di donne e uomini transessuali e transgender uccisi ogni anno in tutto il mondo, spesso in modo particolarmente brutale per negarne l’ umanità, e si oppone al tentativo dei mezzi di informazione e di parte della società di sminuire la dignità delle vittime;

pretende che si compia ogni sforzo per assicurare alla giustizia i colpevoli e chiede con sdegno per il ritardo accumulato rispetto a tutte le legislazioni europee che anche in Italia venga stabilita un’aggravante specifica che riguardi finalmente tutti i crimini motivati da odio;

riafferma il diritto delle persone transessuali a essere umanamente ricordate e compiante nella loro preziosa e irripetibile individualità e identità e il diritto per chi le ha amate al riconoscimento pubblico e al rispetto del proprio lutto.

In questa giornata del ricordo Arcigay “Rainbow” si unisce quindi a tutt* coloro che vegliando piangono le vittime e ne conservano la memoria ed è particolarmente vicina a chi ha perso una persona cara a causa dell’odio e della violenza transfobica.

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Varcelli e Biella,
Borgosesia, 20 novembre 2017.

Arcigay “Rainbow” sostiene e vi invita a partecipare a un evento organizzato dall’Associazione VocidiDONNE come ogni anno per ricordare il 25 Novembre,  Giornata Mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, quest’anno propone lo spettacolo teatrale 

“DONNE” 

una lettura-concerto con la partecipazione di Lucilla Giagnoni, i musicisti Marco Costantini, Diego Cavallone, Emiliano Coppo, e  del tecnico fonico-luci Paolo Pizzimenti.

.

 Lo spettacolo avrà luogo

venerdì 17 novembre 2017
alle ore 20,30

presso il
Teatro Sociale Villani di Biella

e l’entrata sarà libera su offerta.

Lo spettacolo ha il patrocinio del Comune di Biella e dell’Assessorato alla Cultura

Aderiscono a questo Progetto, con l’intento di sostenere comunicazione e  partecipazione alla serata, i seguenti soggetti:
Associazione Donne Nuove, Associazione Non Sei Sola, Associazione Underground,  Consorzio IRIS-CISSABO, CTV- Centro Territoriale Volontariato, Caritas, la Consigliera di Parità e l’Arcigay Rainbow Valsesia-Vercelli-Biella.

Con l’invito a partecipare alla serata,
inviamo cordiali saluti.

per VocidiDONNE
Marina Deandrea

L’associazione VocidiDONNE

è un gruppo di donne di età diverse

che ha deciso di incontrarsi per dare voce

ai pensieri, alle parole, alle storie,

alla rabbia, al dolore, alla gioia,

alla determinazione, alla voglia di lottare

e di non arrendersi, alla voglia di giustizia.

Nostra e di molte altre donne!

Se vuoi conoscere di più sulla nostra associazione contattaci:

vocididonne@gmail.com

Facebook: Vocididonne Mafalda

349.4705168

www.vocididonnebiella.it

Nell’ambito delle nostre iniziative per il “Trans Awareness Month” e in vista del TDoR,  segnaliamo il saggio di Monica Romano,

“Gender (R)Evolution”,

pp. 222, € 16,00;
Mursia editore, 2017.

Dalla rivolta di Stonewall all’uccisione dell’attivista trans Hande Kader, passando per le battaglie del movimento LGBT italiano, Monica Romano racconta in prima persona la storia di quel lungo percorso di affermazione delle libertà individuali che ha visto protagonisti il movimento e la comunità transgender italiana e internazionale. La sua esperienza di attivista e militante si intreccia a quella di alcuni fra i più noti e principali esponenti del movimento.

Un libro di memorie che invita a riflettere e ad affrontare diffidenze e luoghi comuni, ma anche un testo informativo in cui la storia dell’autrice e dei suoi compagni viene contestualizzata e arricchita da schede di approfondimento, utili a chiarire significati e concetti, contro ogni mistificazione e pregiudizio.

«Le battaglie delle persone transgender hanno portata universale e possono migliorare la vita di tutti, perché le rigide aspettative di genere del nostro sistema culturale opprimono ogni essere umano, senza distinzioni.»

Monica Romano è un’attivista del movimento per i diritti delle persone LGBT. Laureata in Scienze Politiche, ha collaborato con Arcitrans, Crisalide Azione Trans e La Fenice, che ha fondato e presieduto fino al 2009. Esperta di amministrazione del personale, si occupa anche di formazione sul tema della variabilità e non conformità di genere nella società e nel mondo del lavoro. Nel 2016 si è candidata per il Consiglio Comunale di Milano. Con Mursia ha pubblicato Trans. Storie di ragazze XY (2015).

http://www.mursia.com/index.php/it/novit%C3%A0/romano-m-gender-r-evolution-detail

Nell’ambito delle iniziative per celebrare il XIX TDoR, Arcigay “Rainbow” aderisce e partecipa con una sua delegazione alla quarta

” Trans Freedom March “

sabato 18 novembre 2017
a partire dalle ore 16:30

da Piazza Vittorio
a Torino.

Al via, sabato 18 novembre, la quarta edizione della TRANS FREEDOM MARCH.
Il 20 novembre dal 1999 è la data che ricorda le persone transessuali e trans gender che sono state uccise proprio a causa della loro condizione.
Partita da San Francisco questa commemorazione ha pian piano preso piede in tutto il mondo perché lo stigma che accompagna le persone trans non conosce frontiere. Una marcia perché il nostro intento è quello di attraversare una città rendendo visibile la realtà trans aldilà di come viene dipinta dai media. Troppo spesso assistiamo a una visibiltà delle persone trans come fenomeni da baraccone, come persone malate, come vite che si situano ai margini della società. Troppo spesso dimentichiamo che la libertà di esprimere la propria identità riguarda tutti, non solo chi affronta un difficile percorso medico-legale per affermarla.
Le vittime della trans fobia non sono solo quelle delle quali leggeremo i nomi in piazza, ma anche tutte coloro alle quali non viene dato accesso al mondo del lavoro, alle quali non viene affittata la casa, quelle che vengono derise e insultate quotidianamente.
Per tutte queste persone noi marceremo sabato, perché non si ripeta più e per dare un messaggio positivo: NOI ESISTIAMO ALDILÀ DEGLI STEREOTIPI CHE CI HANNO CUCITO ADDOSSO.

Il Coordinamento Torino Pride GLBT, dopo la prima importante Trans Freedom March del 22 novembre 2014, che ha portato a Torino, prima Capitale d’Italia, migliaia di persone e il convegno nazionale del giorno successivo dove sono stati toccati tutti i temi legislativi per la vita delle persone Trans, celebra il Tdor con la Trans Freedom March , un evento che richiama attivisti e attiviste da tutta Italia. La Trans Freedom March è un corteo che attraversa la città portando i temi, i problemi, le facce delle persone trans.

Venite a manifestare con noi per far risuonare sempre più forte la nostra voce!

Nella mattina del 18 novembre sarà organizzato in collaborazione con il Servizio LGBT della Città di Torino un convegno di cui a breve forniremo tutti i dettagli.

L’appuntamento per la Marcia è sabato 18 novembre 2017 – Partenza alle 16:30 da piazza Vittorio Veneto a Torino.

Alla fine della parata, in piazza Castello, dove verrà installato un palco, verranno letti i nomi delle persone Trans uccise nel 2017 e accese le candele in loro memoria.

La conferenza stampa dove verranno date tutte le informazioni è programmata per il 9 novembre alle 11.30 presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in piazza Castello 165 – Torino.

Chi volesse partecipare con Arcigay “Rainbow” alla marcia può contattarci al seguente recapito telefonico :

Anita cell. 3470188849

Anche quest’anno Arcigay “Rainbow” Vi invita tutt* a una serata queer fuori dagli schemi nel rigido inverno vercellese,

TRASVERSA La cena diversa”

sabato 18 novembre,
dalle ore 19:30

al Circolo dei Lavoratori in Corso M. Prestinari, 193
a Vercelli

Che cosa troverai? Una cena fuori dall’ordinario : dal dolce agli antipasti!

Un fantastico SHOW : sono aperte le iscrizioni al concorso Miss e Mister Queer…

E durante la serata, tanta buona musica, video e… sorpresa…!
Scaldate gli animi, affilate gli artigli e tirate fuori tutta la vostra curiosità e il vostro spirito goliardico!

Vi aspetta IL GIOCO DELL’ANNO!

Per prenotare entro giovedì 16 e per informazioni, scrivi una mail a
arcigayrainbow.vvb@gmail.com

Costo evento:
Ingresso STRAIGHT 18€ (Cena, prima consumazione e show)
Ingresso QUEER 15€ (Cena, prima consumazione e show)

ATTENZIONE: Per prenotare, entro giovedì 16, è NECESSARIO il biglietto al link
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-trasversa-la-cena-diversa-39590602558?utm_term=eventurl_text

Unica regola: Be yourself, be funny, be queer!

Non mancare!

https://www.facebook.com/events/111255079646603/?active_tab=about

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: