Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

many different colorful people icons – vector illustration

A Vercelli uno SPAZIO dedicato ai GIOVANI LGBTQIA+ sotto i 28 anni!

TERZO INCONTRO
del
GRUPPO GIOVANI
Comitato Territoriale Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli e Biella,

venerdì 05 gennaio 2018,
dalle ore 18:00 alle 21:00

presso “IL CIRCOLO dei LAVORATORI”
in CORSO MARCELLO PRESTINARI, N° 193 a VERCELLI.

L’incontro si terrà in uno spazio sicuro, una stanza separata dal resto del locale…

Come ogni mese eccoci qua! Dopo le vacanze natalizie ci vediamo nel nostro posto sicuro. Come di consueto sarà un un momento di incontro, socializzazione, e discussione leggera di temi sensibili alla causa LGBTQIA+: questo mese parliamo di coming out e outing.

P.S. sì, anche le persone eterosessuali possono partecipare!
Per maggiori informazioni scrivi a arcigay.rainbow.vvb@gmail.com

Non mancate!

Annunci

Segnaliamo la raccolta di racconti a tema di Jeanette Winterson,

“Dodici racconti di natale”

pp. 296, Euro 20,00;
Mondadori Editore, ottobre 2017.

Fantasmi irriverenti e spiriti del Natale; incontri d’amore e trabocchetti; ghiaccioli e slitte e rane d’argento; case stregate e mamme di neve; zuppa inglese allo sherry di papà Winterson e ravioli della «Shakespeare and Company». Dodici racconti e dodici ricette natalizie di Jeanette Winterson.

https://www.librimondadori.it/libri/dodici-racconti-di-natale-jeanette-winterson/

220px-Jeanette_Winterson_01Jeanette Winterson (1959),
nata a Manchester, viene adottata da una coppia pentecostale che la cresce ad Accrington, Lancashire, nella speranza che diventi una missionaria cristiana.

Annuncia di avere una relazione lesbica all’età di 16 anni e va via di casa. Studia inglese al St Catherine’s College a Oxford.

Dopo essersi trasferita a Londra, a ventisei anni, pubblica il suo primo romanzo, “Non ci sono solo le arance” vincendo il Whitbread First Novel Award. Il romanzo viene in seguito adattato in una serie TV dal titolo omonimo, che vince il BAFTA come migliore serie televisiva.

http://it.wikipedia.org/wiki/Jeanette_Winterson

http://federiconovaro.wordpress.com/2012/03/09/jeanette-winterson-perche-essere-felice-quando-puoi-essere-normale-mondadori-2012-segnalazione/

http://www.i-libri.com/jeanette-winterson-lperche-essere-felice-quando-puoi-essere-normaler.html

84877521

A tutte le nostre magnifiche volontarie e volontari, a tutte le nostre iscritte e iscritti che ci sostengono costantemente, a tutte le simpatizzanti e i simpatizzanti che ci seguono in tutte le nostre iniziative e a tutte le persone di buona volontà che sperano e si impegnano con noi per un anno 2018 più giusto e più felice per tutt*, con tanta gratitudine auguriamo di passare serenamente assieme alle persone che amano delle BUONE FESTE!

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli e Biella
Borgosesia, 24 dicembre 2017.

Ancora in tempo per gli ultimi regali di Natale Segnaliamo la riedizione del romanzo capolavoro di Virginia Woolf,

“Orlando”,

pp. 272, € 10,00;
Feltrinelli Editore, novembre 2017.

Orlando è stato scritto nel 1928 e dedicato alla poetessa (e grande giardiniera) Vita Sackville-West, di cui per un certo periodo Virginia Woolf fu amante, tanto da far dire al figlio di Vita Sackville-West che questo romanzo è “la più lunga lettera d’amore della storia”. Al centro della narrazione le mirabolanti avventure di Orlando, giovane e melanconico cortigiano dell’epoca di Elisabetta I, il quale nel corso di quasi quattro secoli non solo si troverà a vivere diverse vite, in varie e suggestive epoche storiche, ma anche a cambiare sesso, diventando così una donna, dopo un sonno di sette giorni consecutivi, in quel di Istanbul. Aggregata a una carovana di zingari, avrà modo poi di tornare a Londra, rivivendo così dapprima le atmosfere di inizio Settecento, dei tempi della regina Anna, e in seguito del Romanticismo, fino ai primordi degli anni venti del Novecento, sempre all’inseguimento del vero amore e del senso profondo della poesia. Il romanzo nel corso nel Novecento è diventato un libro “cult” non solo nella letteratura inglese, ma chiaramente anche nelle comunità LGBT.
La vicenda è stata ripresa più volte dal grande schermo. Tra le diverse versioni, quella premiata con gli Oscar di Sally Potter del 1992, con Tilda Swinton nei panni della protagonista.

http://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/orlando/#descrizione

virginia-woolfAdeline Virginia Woolf, nata Stephen (Londra, 25 gennaio 1882 – Rodmell, 28 marzo 1941), è stata una scrittrice, saggista e attivista britannica. Considerata come una delle principali figure della letteratura del XX secolo, attivamente impegnata nella lotta per la parità di diritti tra i due sessi; fu, assieme al marito, militante del fabianesimo. Nel periodo fra le due guerre fu membro del Bloomsbury Group e figura di rilievo nell’ambiente letterario londinese.
Con le stesse tecniche operate da James Joyce in Irlanda, Marcel Proust in Francia e Italo Svevo in Italia, Virginia Woolf abbandonò la tecnica di narrazione tradizionale per svilupparne una più moderna. Eliminando la forma comune di dialogo diretto e la struttura tradizionale della trama porta l’attenzione del romanzo al monologo interiore del soggetto preso in questione.
Le sue più famose opere comprendono i romanzi “La signora Dalloway” (1925), “Gita al faro” (1927) e “Orlando” (1928). Tra le opere di saggistica emergono “Il lettore comune” (1925) e “Una stanza tutta per sé” (1929); in quest’ultima opera compare il famoso detto: «Una donna deve avere denaro, cibo adeguato e una stanza tutta per sé se vuole scrivere romanzi.»
I suoi lavori sono stati tradotti in oltre cinquanta lingue.

https://it.wikipedia.org/wiki/Virginia_Woolf

 

Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella” sostiene e Vi invita tutt* ad aderire a un importante iniziativa del “USD LG TRINO” che lancerà la campagna di sensibilizzazione

Il calcio è di tutti”,  

domenica 17 dicembre 2017
dalle ore 14:30

allo Stadio “Roberto Picco”
in Viale Fratelli Brignone, 1 – Trino (VC)

in occasione dell’ultima gara interna del 2017  che vedrà i biancoazzurri affrontare il Città di Baveno :

la Società ha colorato d’arcobaleno tutti i suoi profili social, il Capitano, Alessandro Lopes porterà al braccio una fascia arcobaleno e i suoi compagni indosseranno i laccetti arcobaleno della campagna nazionale  #allaciamoli – “Lo sport contro l’omofobia” donati dal nostro Comitato.

“L’omosessualità nel calcio è ancora, purtroppo, un tabù. Nel mondo del pallone c’è ancora molta ipocrisia verso l’argomento e molto pregiudizio; in definitiva manca la cultura dell’inclusione sociale verso lesbiche, gay, bisex e transex. Ma se l’omofobia parte dal basso, allora dal basso può partire anche la spinta per cambiare le cose: facciamo in modo che chiunque si senta benvenuto quando entra allo stadio, nelle società sportive o negli spogliatoi! Il calcio è il nostro sport, ci deve essere spazio per tutt*.

In questi ultimi mesi si sono colorate di arcobaleno tutte le squadre inglesi, danesi, e molte squadre spagnole e tedesche (Rayo Vallecano e St. Pauli), permettendo così a molti ragazzi e ragazze di fare coming out anche nel calcio, sentendosi accettati dal proprio gruppo e dalle proprie società e federazioni. In Italia manca ancora una coscienza unitaria in questo senso e gli esempi coraggiosi rimangono troppo spesso sparuti e isolati (i calciatori Daniele DessenaDavide Moscardelli sono stati tra i primi ad indossare lacci degli scarpini color arcobaleno).”

http://lgtrino.it/?p=3275

Cogliamo l’occasione per ringraziare davvero la USD LG Trino, il Capitano Lopes e tutti i giocatori per la sensibilità e l’impegno d’avanguardia dimostrato : Grazie!

Una nostra rappresentanza sarà ospite in tribuna durante la gara per sostenere i biancoazzurri e alla fine della partita riceverà in dono la fascia del Capitano Lopes…

…e domenica venite numeros* a tifare LG Trino!

Per chi vuole tifare con noi, il contatto è

Anita cell. 3470188849

 

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow”
Valsesia-Vercelli e Biella

Arcigay “Rainbow” e l’ associazione “La Zattera” Vi invitano tutt* a

“Sesso e malattie: credi di sapere tutto?”

venerdì 15 dicembre 2017
dalle ore 18:00

presso il Bar “Cristina”
in Via Q. Sella, 232 a Pray Biellese

Un aperitivo informativo che Vi aggiornerà su tutto quello che dovete sapere sulle principali Infezioni Sessualmente Trasmissibili, i metodi di prevenzione e risponderà alle Vostre domande e con l’aiuto dei\le volontar* dell’Associazione “La Zattera” verrà distribuito materiale informativo e di prevenzione

nell’ambiente accogliente e con l’ospitalità del Bar “Cristina”…

Evento organizzato nell’ambito delle nostre iniziative per il “Mese della sieroconsapevolezza” e della prevenzione delle IST.

Proteggi chi ami! Have fun. Use condom. Get tested!

Venite numeros* !

Segnaliamo la nuova edizione del primo romanzo della tetralogia autobiografica di Edmund White,

 

Un giovane americano,
pp. 260, Euro 17,00;
Playground Editore, 2017.

Primo volume della tetralogia dello scrittore americano Edmund White, racconta la formazione di un adolescente in una famiglia di una normalità stravagante, negli Stati Uniti ingenui e moralisti degli anni Cinquanta. Il terrore degli altri, il senso di solitudine, il desiderio di appartenere al gruppo e di diventare popolare, l’indifferenza del padre, l’eccessivo attaccamento della madre, lo sforzo di capire se stesso. Sono queste le angosce e le aspirazioni che il giovane protagonista fronteggia, immergendosi nell’arte e nell’immaginazione. Universi che considera più decifrabili e abitabili, ma che non riescono a esentarlo dalla vita. Questa, infatti, incombe nella forma del desiderio erotico per gli uomini, costringendolo a combattere senso di colpa e vergogna, per arrivare, infine, a una più piena consapevolezza di sé.

EdmundWhiteEdmund White (1940, Cincinnati)
Romanziere, commediografo e critico letterario, ha esordito nella narrativa con Forgetting Elena (1973) e ha conseguito un enorme successo di pubblico e critica con la tetralogia di ispirazione autobiografica A Boy’s Own Story (1982), The Beautiful Room Is Empty (1988), The Farewell Symphony (1997) e The Married Man (2000) in Italia tradotta con i titoli Un giovane americano, La bella stanza è vuota, La sinfonia dell’addio e L’uomo sposato. Nel 1994 ha vinto il prestigioso National Book Critics Circle Award per la sua biografia di Jean Genet, in Italia pubblicata con il titolo Ladro di stile.
Playground ha pubblicato nel 2007 My Lives, nel 2008 Hotel de Dream, nel 2009 Caos e nel 2010 Ragazzo di città e nel 2011 Un giovane americano con una nuova traduzione.

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: