Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘rainbow valsesia’

XVII “Giorno della Memoria delle Vittime del Nazifascismo”

Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli partecipa al diciassettesimo “Giorno della Memoria delle vittime del nazifascismo” e in occasione del settantatreesimo anniversario dell’abbattimento dei cancelli del campo di sterminio di Auschwitz – Birkenau avvenuto il 27 gennaio 1945,

200px-Pink_triangle.svgricorda tutte le vittime della consapevole barbarie nazifascista, così come tutt* coloro che le si opposero proteggendo e salvando a rischio della propria vita i e le perseguitat*, dimostrando in questo modo che era ancora possibile non ignorare, non accettare, non collaborare a quell’infamia;

ricorda in particolare le quasi 100.000 persone omosessuali imprigionate tra il 1933 e il 1945 in base al paragrafo 175 del Codice Penale tedesco del 1871 che perseguiva ogni “… atto sessuale innaturale commesso fra persone di sesso maschile …”, paragrafo inasprito dal Nazismo nel giugno 1935 fino a sanzionare qualsiasi manifestazione di desiderio o affetto omosessuale;

ricorda le 15.000 di loro poi internate come triangoli rosa, che nei campi di concentramento nazisti morirono, furono sottoposti a orribili esperimenti medici per ristabilirne la “virilità” o vennero fatti oggetto di ogni sorta di vessazione perfino dagli altri internati;

ricorda che alla fine del conflitto mondiale tali perseguitati, considerati alla stregua di criminali comuni, passarono spesso direttamente a una prigione “civile” e che anche in seguito la persecuzione penale dell’omosessualità nella Repubblica Federale Tedesca non cessò, che le condanne fino al 1968 si contavano ogni anno a migliaia e che il paragrafo 175, dopo essere stato “attenuato” nel 1969 e 1973, fu definitivamente abrogato solo dopo la riunificazione, nel 1994;

ricorda infine che la stessa esistenza e il significato dell’esperienza dei perseguitati omosessuali venne rimossa per decenni dalle loro società d’appartenenza e le loro testimonianze vennero respinte e cancellate, continuando così su un altro piano l’opera di persecuzione e di annientamento nazifascista e generando una colpevole distorsione della memoria storica, dell’opinione pubblica e della vita civile, culturale e politica che solo di recente l’attività dei movimenti omosessuali e una storiografia più avvertita tenta di rimediare.

11034633_10206339448628920_1162400184_oIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli e Biella
Borgosesia, 27 gennaio 2017

 

XVIII International Transgender Day of Remembrance – 20 novembre 2016

1399953450309“Tis very true: my grief lies within, And these external manners of laments

Are merely shadows to the unseen grief That swells with silence in the tortured soul.”

W. Shakespeare, Richard II, act 4, sc.1, 285-8.

Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella

partecipa al diciottesimo “International Transgender Day of Remembrance” e dà il suo sostegno così come invita a sostenere tutte le Associazioni e persone che lottano per il riconoscimento pubblico della dignità e dei diritti delle persone transessuali e transgender;

ribadisce con tutta la forza delle parole e degli atti delle sue volontarie e volontari il diritto intangibile delle persone transessuali e transgender a esprimere liberamente la propria autentica personalità in ogni luogo pubblico o privato senza essere per questo irrise, discriminate, marginalizzate, vessate, aggredite o uccise;

denuncia il numero sconvolgente di donne e uomini transessuali e transgender uccisi ogni anno in tutto il mondo, spesso in modo particolarmente brutale per negarne l’ umanità, e si oppone al tentativo dei mezzi di informazione e di parte della società di sminuire la dignità delle vittime;

pretende che si compia ogni sforzo per assicurare alla giustizia i colpevoli e chiede con sdegno per il ritardo accumulato rispetto a tutte le legislazioni europee che anche in Italia venga stabilita un’aggravante specifica che riguardi finalmente tutti i crimini motivati da odio;

riafferma il diritto delle persone transessuali a essere umanamente ricordate e compiante nella loro preziosa e irripetibile individualità e identità e il diritto per chi le ha amate al riconoscimento pubblico e al rispetto del proprio lutto.

In questa giornata del ricordo Arcigay “Rainbow” si unisce quindi a tutt* coloro che vegliando piangono le vittime e ne conservano la memoria ed è particolarmente vicina a chi ha perso una persona cara a causa dell’odio e della violenza transfobica.

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Varcelli e Biella,
Borgosesia, 20 novembre 2016.

“Quella strega dell’Agnesi”, spettacolo teatrale a Borgosesia – 6 marzo 2016

festa donna 5 In occasione della “Giornata internazionale della donna” festeggiamo tutte le donne …e il quinto anniversario del nostro gruppo.

Infatti Arcigay “Rainbow” sarà presente con uno stand alla serata organizzata dalle donne Spi-Cgil

domenica 6 marzo 2016
al Teatro Pro Loco di Borgosesia
in via Sesone, 8.

Dalle ore 20:30 sarà possibile visitare gli stand presenti nel ridotto del Teatro.

Nel nostro stand, oltre a trovare i gadgets della nostra Associazione e il kit per la lotta alle malattie sessualmente trasmissibili, sarà possibile anche rinnovare la tessera Arcigay o tesserarsi per la prima volta…

Alle 21:00 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo

“QUELLA STREGA DELL’AGNESI”

scritto da Mariarosa Pantè

e interpretato da Costanza Daffara, Giulia Fasanino, Elena Orsolano, Patrizio Rossi, Anna Tosi e Daniela Vietti;

per la regia di Luigi Gabriele Smiraglia e Patrizio Rossi

L’opera teatrale, che ha ottenuto il primo premio al Concorso nazionale Città di Trieste nel 2008, è un ritratto della matematica, teologa e benefattrice italiana del Settecento, Maria Gaetana Agnesi, riconosciuta come una delle più grandi matematiche di tutti i tempi: prima donna autrice di un libro sulla materia e la prima a ottenere una cattedra universitaria di matematica all’Università di Bologna.

https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Gaetana_Agnesi

L’educazione del genere femminile fu una grande aspirazione della Agnesi che «non fu né strega, né santa, ma solo una donna, che era già una grande responsabilità».

http://www.biellaoggi.it/dett_news.asp?titolo=LE_DONNE_PROTAGONISTE_DELL%928_MARZO_VERCELLESE_-_Uno_spettacolo_teatrale_a_Borgosesia__canti_e_letture_a_Vercelli:_tutte_le_iniziative_per_la_Giornata_Internazionale_della_Donna&id=66580

Maria Rosa Pantè è nata nel 1961 a Borgosesia, in provincia di Vercelli. Qui abita e lavora.

Ha partecipato a diversi concorsi di poesia e ha conseguito premi sia per la poesia, che per la saggistica. Ha pubblicato il libro di poesie e prose L’amplesso retorico. Voci femminili dal mito, Campanotto.

L’ evento è organizzato da SPI CGIL in collaborazione con Arcigay “Rainbow” Valsesia e Vercelli, Auser, Eufemia e Libera, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della città di Borgosesia.

Non mancate!

XVI “Giorno della memoria delle vittime del nazifascismo”

Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli partecipa al sedicesimo “Giorno della Memoria delle vittime del nazifascismo” e in occasione del settantunesimo anniversario dell’abbattimento dei cancelli del campo di sterminio di Auschwitz – Birkenau avvenuto il 27 gennaio 1945

200px-Pink_triangle.svgricorda tutte le vittime della consapevole barbarie nazifascista, così come tutt* coloro che le si opposero proteggendo e salvando a rischio della propria vita i e le perseguitat*, dimostrando in questo modo che era ancora possibile non ignorare, non accettare, non collaborare a quell’infamia;

ricorda in particolare le quasi 100.000 persone omosessuali imprigionate tra il 1933 e il 1945 in base al paragrafo 175 del Codice Penale tedesco del 1871 che perseguiva ogni “… atto sessuale innaturale commesso fra persone di sesso maschile …”, paragrafo inasprito dal Nazismo nel giugno 1935 fino a sanzionare qualsiasi manifestazione di desiderio o affetto omosessuale;

ricorda le 15.000 di loro poi internate come triangoli rosa, che nei campi di concentramento nazisti morirono, furono sottoposti a orribili esperimenti medici per ristabilirne la “virilità” o vennero fatti oggetto di ogni sorta di vessazione perfino dagli altri internati;

ricorda che alla fine del conflitto mondiale tali perseguitati, considerati alla stregua di criminali comuni, passarono spesso direttamente a una prigione “civile” e che anche in seguito la persecuzione penale dell’omosessualità nella Repubblica Federale Tedesca non cessò, che le condanne fino al 1968 si contavano ogni anno a migliaia e che il paragrafo 175, dopo essere stato “attenuato” nel 1969 e 1973, fu definitivamente abrogato solo dopo la riunificazione, nel 1994;

ricorda infine che la stessa esistenza e il significato dell’esperienza dei perseguitati omosessuali venne rimossa per decenni dalle loro società d’appartenenza e le loro testimonianze vennero respinte e cancellate, continuando così su un altro piano l’opera di persecuzione e di annientamento nazifascista e generando una colpevole distorsione della memoria storica, dell’opinione pubblica e della vita civile, culturale e politica che solo di recente l’ attività dei movimenti omosessuali e una storiografia più avvertita tenta di rimediare.

11034633_10206339448628920_1162400184_oIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli
Borgosesia, 27 gennaio 2016

XVII International Transgender Day of Remembrance

1399953450309“Tis very true: my grief lies within, And these external manners of laments

Are merely shadows to the unseen grief That swells with silence in the tortured soul.”

W. Shakespeare, Richard II, act 4, sc.1, 285-8.

Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli

partecipa al diciassettesimo “International Transgender Day of Remembrance” e dà il suo sostegno così come invita a sostenere tutte le Associazioni e persone che lottano per il riconoscimento pubblico della dignità e dei diritti delle persone transessuali e transgender;

ribadisce con tutta la forza delle parole e degli atti delle sue volontarie e volontari il diritto intangibile delle persone transessuali e transgender a esprimere liberamente la propria autentica personalità in ogni luogo pubblico o privato senza essere per questo irrise, discriminate, marginalizzate, vessate, aggredite o uccise;

denuncia il numero sconvolgente di donne e uomini transessuali e transgender uccisi ogni anno in tutto il mondo, spesso in modo particolarmente brutale per negarne l’ umanità, e si oppone al tentativo dei mezzi di informazione e di parte della società di sminuire la dignità delle vittime;

pretende che si compia ogni sforzo per assicurare alla giustizia i colpevoli e chiede con sdegno per il ritardo accumulato rispetto a tutte le legislazioni europee che anche in Italia venga stabilita un’aggravante specifica che riguardi finalmente tutti i crimini motivati da odio;

riafferma il diritto delle persone transessuali a essere umanamente ricordate e compiante nella loro preziosa e irripetibile individualità e identità e il diritto per chi le ha amate al riconoscimento pubblico e al rispetto del proprio lutto.

In questa giornata del ricordo Arcigay “Rainbow” si unisce quindi a tutt* coloro che vegliando piangono le vittime e ne conservano la memoria ed è particolarmente vicina a chi ha perso una persona cara a causa dell’odio e della violenza transfobica.

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Varcelli,
Borgosesia, 20 novembre 2015.

“Giornata della memoria delle vittime delle mafie”: fiaccolata di Libera\ Presidio “Rocco Chinnici” – Borgosesia, 20 marzo 2015

imagesIn occasione della XX “Giornata della Memoria e dell’ Impegno in Ricordo delle Vittime delle Mafie” Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli è stata invitata e a sua volta invita tutt* a partecipare alla fiaccolata organizzara da Libera – Presidio “Rocco Chinnici”.

Venerdì 20 marzo 2015
ore 20:45

  Partenza da
Piazza Mazzini, Borgosesia (Vc)

La fiaccolata raggiungerà il Santuario di Sant’Anna.

Durante il percorso verranno letti i nomi delle vittime delle mafie e a fine serata ci saranno letture e interventi per riflettere insieme sull’importanza della memoria e la necessità di un impegno civile e sociale.

“Capitoli al Femminile” a Borgosaesia – 14 marzo 2015

10854465_978672545485600_6506481632780458466_o-1Per festeggiare la “Giornata internazionale della donna” Arcigay “Rainbow” invita tutt* a partecipare alla serata teatrale messa in scena dall’Associazione culturale “Fiorile e Messidoro” e organizzata dalle donne Spi-Cgil:

“CAPITOLI AL FEMMINILE”

sabato 14 marzo 2015
ore 21:15

presso il
Teatro Pro Loco
in via Sesone, 8 a Borgosesia (Vc)

Dalle ore 20:30 sarà già possibile visitare gli stand presenti nel ridotto del teatro.

Nello stand di Arcigay “Rainbow” troverete le nostre volontarie e volontari che vi proporranno i gadgets dell’Associazione e della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia, materiali per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e sarà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione anche specificamente pensato per il sesso femminile!
Inoltre avrete

la possibilità di tesserarvi o rinnovare la tessera di Arcigay “Rainbow”.

Alle 21,15 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo “Capitoli al femminile” che affronta temi importanti che riguardano la condizione femminile nei vari aspetti della vita quotidiana.

Lo spettacolo, con ingresso libero, è composto da una cornice saggistica che si ispira al libro “Ave Mary” di Michela Murgia e a pensieri tratti da un saggio di Simonetta Agnello Hornby.
All’ interno della cornice si sviluppano poi vari brani di teatro che alleggeriscono lo spessore dei contenuti e si articolano in quattro capitoli: nascita, morte, parità e violenza di genere.

L’ evento è organizzato da SPI – CGIL in collaborazione con A.N.P.I. , Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli, Auser, Eufemia, Istituto storico della Resistenza di Varallo e Libera e ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Borgosesia.

Non mancate!

Di seguito le foto del nostro stand con le nostre volontarie e volontari: grazie a Laura, Mauro, Tamara, Alex, Monica e Claudia.

11008558_10206270153538947_4713028323835023560_n 10155480_10206270136898531_1204515221353882645_n

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: