Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘Gianluca Buonanno’

“Espressione Libera” : Le interviste 2

10247370_10204637632169758_3101824852446445174_nDurante la serata “Espressione Libera” al “Fermata 17” di Gattinara del 20 settembre scorso, dopo il favoloso Drag Queen Show con Raffaella Scarramba e Loredana Beltè, Cristina Bugatty di TeleBugatty Web TV, che ringraziamo moltissimo per la sua presenza, professionalità e simpatia, ha intervistato anche la nostra Presidente, Anita in merito alle iniziative positive della nostra Associazione per contrastare i recenti interventi e iniziative omofobe e insultanti per le persone GLBT di un amministratore locale della nostra zona.

Ecco il link dell’intervista!

http://www.youtube.com/watch?v=KqmmpWGJMcw

“Espressione Libera” : Le interviste 1

10247370_10204637632169758_3101824852446445174_nDurante la serata “Espressione Libera” al “Fermata 17 “di Gattinara del 20 settembre scorso, prima del favoloso Drag Queen Show con Raffaella Scarramba e Loredana Beltè, i\le nostr* attivist* Laura e Stefano sono stat* intervistati da TeleBugatty Web TV in merito ai recenti interventi e iniziative omofobe e insultanti per le persone GLBT di un amministratore locale della nostra zona.

Ecco il link dell’intervista

http://www.youtube.com/watch?v=nYQ7Rjx7_C8

#LAMORENONSIMULTA – Comunicato del Comitato “Valsesian* Indignat*”

10484046_10204203442836442_5845575834246376888_nPubblichiamo un comunicato che sottoscriviamo totalmente e ringraziamo ancora il Comitato “Valsesian* Indignat*” per la loro sensibilità e impegno. Grazie!

Come annunciato nei giorni scorsi dal Comitato cittadino di scopo “Valsesian* indignat*”, nella mattinata di oggi sabato 19 luglio ci siamo radunati nella piazza di Borgosesia per esprimere la nostra indignazione e il nostro dissenso civico nei confronti della proposta di ordinanza comunale del neo Sindaco, Gianluca Buonanno con cui intende vietare i baci omosessuali in pubblico punendoli con una sanzione di 500 euro.

Abbiamo distribuito volantini e materiale informativo, dialogando con molti passanti che attraversavano le vie del mercato cittadino, al fine di una corretta informazione relativa alle tematiche di genere e alla nostra Costituzione, che all’articolo 3 tutela ugualmente la dignità sociale di tutte e tutti senza distinzioni di sesso e di orientamento sessuale: riteniamo fondamentale innanzitutto che tutti i cittadini e le cittadine eterosessuali di Borgosesia, e non solo, conoscano la condizione di discriminazione e pregiudizio legate all’orientamento sessuale che molte persone vivono quotidianamente, e che ora a Borgosesia si vorrebbe mettere per iscritto, attraverso un’ordinanza di fatto anticostituzionale.

In un’assemblea di oltre 200 persone sono state portate letture, poesie, esperienze personali e i molti interventi che si sono alternati hanno ribadito come i diritti civili siano uguali per tutte e tutti, altrimenti cessano di essere diritti:  le coppie gay, lesbiche, o di qualsiasi orientamento sessuale, hanno pari diritto di baciarsi in pubblico delle coppie eterosessuali. Questa mattina ciascuno dei partecipanti ha rivendicato la libertà di essere se stessi in pubblico, praticando direttamente questa libertà d’espressione, chi attraverso post-it e cartelloni, chi attraverso colori e palloncini, chi baciandosi in pubblico davanti a tutti.

Il Sindaco Buonanno, presente come ogni sabato mattina nella piazza del mercato sotto il suo gazebo personale, ci ha ignorati durante tutta l’iniziativa, nonostante fossimo a due passi da lui: l’assemblea gli ha chiesto di porgere pubblicamente le scuse per il carattere offensivo della sua proposta e di confrontarsi con i cittadini, ma nessuna risposta ci è purtroppo pervenuta. Una volta sciolta l’assemblea, alcuni singoli cittadini si sono recati dal Sindaco per interloquire con lui, e pare che egli abbia confermato la sua intenzione di Ordinanza Comunale portando ancora una volta la giustificazione secondo cui i baci gay e lesbici in pubblico sarebbero diseducativi per i bambini. Ci teniamo a sottolineare che molti bambini erano presenti all’iniziativa di quest’oggi, e che noi siamo convinti che una buona educazione passi per i valori dell’uguaglianza, della libertà e della cittadinanza attiva, e non per i disvalori dell’omofobia e dell’imposizione del modello eterosessuale.

Il Comitato Cittadino si batterà per fermare quest’Ordinanza sul nascere con tutti gli strumenti di cui la società civile organizzata può disporre: verrà resa pubblica la data della prossima riunione, e un’ulteriore iniziativa di piazza dopo l’estate è stata lanciata nel corso dell’assemblea pubblica odierna, fino all’ipotesi di un referendum popolare qualora il Sindaco non voglia fare prima un passo indietro. Perchè… L’AMORE NON SI MULTA! Seguiteci sulla pagina facebook “L’amore non si può multare – contro la multa ai baci gay”:

https://www.facebook.com/lamorenonsipuomultare?fref=ts

Comitato cittadino “Valsesian* Indignat*”

 

Indignamoci tutt*! Le foto dell’evento e il video di Sky TG 24…

Foto di Claudia Crolla e Andrea Piazza. Ecco il link del video:

http://video.sky.it/news/cronaca/borgosesia_bacio_in_piazza_contro_ordinanza_antieffusioni/v207570.vid

10348542_10204203389595111_5830776013587070646_n 10527395_10204203461116899_2143058490006821761_n 10388182_10204203392675188_6784175488431561937_n 10517490_1385706475023648_7468191506155844779_n10394611_1440705262872993_6922484204259308672_n10484046_10204203442836442_5845575834246376888_n10517477_10204203428996096_489854353850800478_n10418854_10204203426036022_5554442416232514486_n10403462_10204203423155950_7336915130450444452_n10505598_10204203456636787_4827452607552965443_n10559742_10204203417115799_5979415206797532979_n10313006_10204203438916344_669398418989536603_n10521403_10204203446916544_8223429566390361611_n10409660_10204203409515609_232933169804089096_n10523173_10204203448956595_6492141781795388540_n10544360_10204203449876618_5576888203151467280_n10552364_10204203451156650_2436974977122166997_n10439436_10204203427476058_1769667113302034821_n

INDIGNIAMOCI TUTT* !!!: sit-in a Borgosesia – 19 luglio 2014

RAINBOW VALSESIADopo le provocatorie, vergognose dichiarazioni del Sindaco di Borgosesia, Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli è tra i promotori del gruppo VALSESIAN*INDIGNAT* e la nostra battaglia comincia da subito:

sabato 19 luglio 2014
dalle ore 10:30

nella centrale Piazza Mazzini di Borgosesia,

porteremo un nostro stand e terremo un sit-in per un primo confronto pubblico tra liber* cittadin* indignat* e una prima iniziativa di protesta pacifica con distribuzione di materiale informativo e lettura pubblica di testi e poesie per sensibilizzare la cittadinanza… e con libertà di bacio per tutt*!

Vietare i baci significa infatti formalizzare e promuovere la più crudele e vile delle discriminazioni, quella legge non scritta che ancora oggi impedisce a tant*, tropp*, di scambiarsi effusioni, dichiararsi ad amici e conoscenti, vivere quello che si è liberamente e alla luce del sole, quella regola invisibile che ha portato tante, troppe persone a sentirsi un errore:
ora, a Borgosesia, quella legge VORREBBERO SCRIVERLA…

ma tutt* noi siamo determinat* a impedirlo sul nascere con tutti i mezzi di cui la società civile può disporre!

Fermeremo l’ordinanza!

Contro omofobia e discriminazioni… INDIGNIAMOCI TUTT* !!!

https://rainbowvalsesia.wordpress.com/2014/07/16/contro-omofobia-e-discriminazioni-indigniamoci-tutt/

https://www.facebook.com/events/309030205924034/?ref_notif_type=plan_user_invited&source=1

Contro omofobia e discriminazioni… INDIGNIAMOCI TUTT* !!!

Siamo cittadine e cittadini di Borgosesia, della Valsesia e dintorni, e di ogni dove, profondamente indignat* dall’ipotesi di Ordinanza Comunale con cui il neoeletto Sindaco di Borgosesia, Gianluca Buonanno e la sua Giunta vorrebbero punire i baci omosessuali con una multa di 500 euro.

La possibilità di esprimere liberamente il proprio orientamento sessuale e la propria identità di genere, la libertà di amare pubblicamente il proprio amato o la propria amata senza doversene vergognare, in sostanza la libertà di essere se stessi, sono un diritto fondamentale della dignità umana, che vogliamo e dobbiamo difendere da chi pensa di calpestarlo ignobilmente. I diritti civili sono diritti uguali per tutt*, senza discriminazioni, altrimenti cessano di essere diritti: le coppie omosessuali hanno pari diritto di baciarsi in pubblico delle coppie etero!

Ci indigna la strumentalizzazione dei bambini con cui la proposta d’ordinanza vorrebbe trovare giustificazione: i baci omosessuali sarebbero infatti diseducativi per i bambini. Ma i bambini sono i cittadini di domani, e soltanto un’educazione all’insegna dei valori del rispetto e dell’uguaglianza può farci sperare in un Paese libero da discriminazioni, violenza e disuguaglianze…

Vietare i baci significa infatti promuovere e formalizzare la più crudele delle discriminazioni, quella legge non scritta che ancora oggi impedisce a tanti, troppi, di vivere quello che si è alla luce del sole, facendoli sentire un errore della natura: ora, a Borgosesia, questa legge vorrebbero scriverla nero su bianco e deliberarla, ma saremo determinati a impedirlo sul nascere con tutti i mezzi di cui la società civile, se si organizza, può disporre.

La nostra battaglia comincia sin da subito: sabato prossimo 19 luglio, l’appuntamento è dalle ore 10.30 in poi, nella centrale Piazza Mazzini di Borgosesia, per un primo confronto pubblico tra liber* cittadin* indignat* e una prima iniziativa di protesta pacifica. Fermeremo l’ordinanza!

 

Contro omofobia e discriminazioni… INDIGNIAMOCI TUTT* !!!

 

Ma il burka a Borgo…!?!

buonannoChe il bacio tra due persone debba diventare un comportamento meritevole di essere punito – con una multa di ben 500 euro! – sembra proprio essere un’esagerazione strappa-notizia, una carnevalata che starebbe bene sulla bocca di chi vive di sparate sensazionalistiche piuttosto che su quella di un buon amministratore comunale.

Complimenti dunque al Sig. Sindaco di Borgosesia per l’ennesima misera figura che facciamo tutte noi Valsesiane e Valsesiani per colpa di questa sua nuova trovata pubblicitaria e complimenti anche perché, già che c’è, ne approfitta pure per abusare della sua nuova carica pubblica facendo pagare i suoi piccoli pregiudizi privati a tutte le cittadine e cittadini che amministra e rappresenta senza la benché minima forma di responsabilità e rispetto nei loro confronti.

Nonostante questo noi saremmo perfino quasi tentati di prendere sul serio le sue dichiarazioni…

a quanto pare infatti spiegare a un bambino che se due persone si danno un bacio, lo fanno perché si vogliono bene, deve essere veramente cosa superiore alle sue forze!

Da quando comunque in Italia un bacio è diventato così osceno da doverlo coprire con un burka?

Ma evidentemente da quando al Sig. Sindaco conviene dire che il rispetto dei cittadini e delle cittadine di Borgosesia invece che dalla buona amministrazione passa… dal proibire i loro baci!

La maggioranza di noi cittadine e cittadini eterosessuali, omosessuali, bisessuali e transessuali restiamo convinti al contrario che il rispetto e la civiltà passano soprattutto dalla giusta idea e considerazione che si deve avere dell’eguale dignità e valore dell’altro da sé, per sapere esattamente come stanno le cose e come agire nell’amministrare la cosa pubblica per il bene davvero di tutta la cittadinanza.

È per questo motivo che siamo sicuri che la nostra Valsesia e nello specifico Borgosesia hanno bisogno di Ordinanze Comunali che tengono davvero conto dei reali problemi della nostra gente in questo momento di difficoltà e che perciò non perdono tempo inseguendo fantomatiche mancanze di rispetto nei confronti di bambini e passanti o che peggio fomentano odio e paure irrazionali e discriminano alcune persone trasformandole in bersagli sui quali sfogare frustrazioni e disagi di pochi, malinformati e faziosi individui.

Se invece il Sig. Sindaco di Borgosesia, nonché Sig. Europarlamentare in trasferta, resta davvero convinto della sua “idea”, che firmi pure, se ne ha l’incoscienza, un’Ordinanza che multa le coppie omosessuali solo perché si scambiano un bacio in città. Noi lo aspettiamo al varco!

Da parte nostra ci rendiamo conto che è sempre più necessaria una corretta informazione sui temi legati all’orientamento sessuale e all’identità di genere per sviluppare quella solidarietà che manca ancora e che lede la dignità di tutte le persone.

Non vogliamo che la dignità di tutte le Valsesiane e Valsesiani continui a essere calpestata in questi modi barbari!

RAINBOW VALSESIAIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli

 

 

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: