Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘festa della donna’

“Quella strega dell’Agnesi”, spettacolo teatrale a Borgosesia – 6 marzo 2016

festa donna 5 In occasione della “Giornata internazionale della donna” festeggiamo tutte le donne …e il quinto anniversario del nostro gruppo.

Infatti Arcigay “Rainbow” sarà presente con uno stand alla serata organizzata dalle donne Spi-Cgil

domenica 6 marzo 2016
al Teatro Pro Loco di Borgosesia
in via Sesone, 8.

Dalle ore 20:30 sarà possibile visitare gli stand presenti nel ridotto del Teatro.

Nel nostro stand, oltre a trovare i gadgets della nostra Associazione e il kit per la lotta alle malattie sessualmente trasmissibili, sarà possibile anche rinnovare la tessera Arcigay o tesserarsi per la prima volta…

Alle 21:00 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo

“QUELLA STREGA DELL’AGNESI”

scritto da Mariarosa Pantè

e interpretato da Costanza Daffara, Giulia Fasanino, Elena Orsolano, Patrizio Rossi, Anna Tosi e Daniela Vietti;

per la regia di Luigi Gabriele Smiraglia e Patrizio Rossi

L’opera teatrale, che ha ottenuto il primo premio al Concorso nazionale Città di Trieste nel 2008, è un ritratto della matematica, teologa e benefattrice italiana del Settecento, Maria Gaetana Agnesi, riconosciuta come una delle più grandi matematiche di tutti i tempi: prima donna autrice di un libro sulla materia e la prima a ottenere una cattedra universitaria di matematica all’Università di Bologna.

https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Gaetana_Agnesi

L’educazione del genere femminile fu una grande aspirazione della Agnesi che «non fu né strega, né santa, ma solo una donna, che era già una grande responsabilità».

http://www.biellaoggi.it/dett_news.asp?titolo=LE_DONNE_PROTAGONISTE_DELL%928_MARZO_VERCELLESE_-_Uno_spettacolo_teatrale_a_Borgosesia__canti_e_letture_a_Vercelli:_tutte_le_iniziative_per_la_Giornata_Internazionale_della_Donna&id=66580

Maria Rosa Pantè è nata nel 1961 a Borgosesia, in provincia di Vercelli. Qui abita e lavora.

Ha partecipato a diversi concorsi di poesia e ha conseguito premi sia per la poesia, che per la saggistica. Ha pubblicato il libro di poesie e prose L’amplesso retorico. Voci femminili dal mito, Campanotto.

L’ evento è organizzato da SPI CGIL in collaborazione con Arcigay “Rainbow” Valsesia e Vercelli, Auser, Eufemia e Libera, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della città di Borgosesia.

Non mancate!

“Capitoli al Femminile” a Borgosaesia – 14 marzo 2015

10854465_978672545485600_6506481632780458466_o-1Per festeggiare la “Giornata internazionale della donna” Arcigay “Rainbow” invita tutt* a partecipare alla serata teatrale messa in scena dall’Associazione culturale “Fiorile e Messidoro” e organizzata dalle donne Spi-Cgil:

“CAPITOLI AL FEMMINILE”

sabato 14 marzo 2015
ore 21:15

presso il
Teatro Pro Loco
in via Sesone, 8 a Borgosesia (Vc)

Dalle ore 20:30 sarà già possibile visitare gli stand presenti nel ridotto del teatro.

Nello stand di Arcigay “Rainbow” troverete le nostre volontarie e volontari che vi proporranno i gadgets dell’Associazione e della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia, materiali per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e sarà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione anche specificamente pensato per il sesso femminile!
Inoltre avrete

la possibilità di tesserarvi o rinnovare la tessera di Arcigay “Rainbow”.

Alle 21,15 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo “Capitoli al femminile” che affronta temi importanti che riguardano la condizione femminile nei vari aspetti della vita quotidiana.

Lo spettacolo, con ingresso libero, è composto da una cornice saggistica che si ispira al libro “Ave Mary” di Michela Murgia e a pensieri tratti da un saggio di Simonetta Agnello Hornby.
All’ interno della cornice si sviluppano poi vari brani di teatro che alleggeriscono lo spessore dei contenuti e si articolano in quattro capitoli: nascita, morte, parità e violenza di genere.

L’ evento è organizzato da SPI – CGIL in collaborazione con A.N.P.I. , Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli, Auser, Eufemia, Istituto storico della Resistenza di Varallo e Libera e ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Borgosesia.

Non mancate!

Di seguito le foto del nostro stand con le nostre volontarie e volontari: grazie a Laura, Mauro, Tamara, Alex, Monica e Claudia.

11008558_10206270153538947_4713028323835023560_n 10155480_10206270136898531_1204515221353882645_n

“Donna non rieducabile”…a Varallo Sesia.

anna1In occasione della “Giornata Internazionale della Donna” Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli sarà presente con un suo stand ed è lieta di poter invitare tutte e tutti a partecipare alla bella ed emozionante serata organizzata dalle donne Spi-Cgil,

domenica 9 marzo 2014,

presso
l’IPSSAR “G.Pastore” di Varallo
in Via d’Adda, 32.

Alle 21,15 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo

Donna non rieducabile

interpretato da Valentina Ceralli, Agnese Muré, Elena Orsolano, Andrea Botta Leonardo, Costanza Daffara e Patrizio Rossi.

La condizione della donna è in primo piano in questa piece tratta da Stefano Massini da brani autobiografici degli articoli di Anna Politkovskaja.
7 ottobre 2006, Mosca: quattro colpi di pistola rimbombano nell’androne di un palazzo. A terra il corpo esangue di Anna Politkovskaja, giornalista…

http://www.casadeiteatri.roma.it/events/ottavia-piccolo-in-donna-non-rieducabile/

http://www.ibs.it/code/9788877483010/massini-stefano/donna-non-rieducabile.html

Seguirà rinfresco e visita agli stands.

RAINBOW VALSESIANello stand Rainbow, oltre a trovare i gadgets della nostra associazione e il kit per la lotta alle malattie sessualmente trasmissibili, sarà possibile anche rinnovare la tessera Arcigay o tesserarsi per la prima volta…

L’ evento è organizzato da SPI CGIL in collaborazione con A.M.P.I, Arcigay Rainbow Valsesia e Vercelli, Auser, Eufemia, Libera e Moviementi.

Di seguito la locandina dell’evento: 8 MARZO 2014

Lucean le stelle… il 9 marzo

Downloader-1 In occasione della “Giornata internazionale della donna” festeggiamo tutte le donne …e il secondo anniversario del nostro gruppo.

Infatti il 9 marzo Rainbow sarà presente con uno stand alla serata organizzata dalle donne Spi-Cgil alla Proloco di Borgosesia in via Sesone, 8.

Dalle ore 20 sarà possibile visitare gli stand presenti all’ entrata.

Nello stand Rainbow, oltre a trovare i gadgets della nostra associazione e il kit per la lotta alle malattie sessualmente trasmissibili, sarà possibile anche rinnovare la tessera Arcigay o tesserarsi per la prima volta…

Alle 21 inizerà lo spettacolo teatrale dal titolo “LUCEAN LE STELLE” scritto da Mariarosa Pantè e interpretato da Costanza Daffara e Patrizio Rossi.

La condizione della donna è in primo piano in questa piece storica.

Lo spettacolo parla infatti della vita di Galileo Galilei raccontata da Marina Gamba, sua convivente dalla quale sono nati tre figli e mostra il coraggio di una donna concreta, capace di sfidare con la sua saggezza di popolana le ipocrisie di un mondo occupato solo a mantenere apparenze di decoro. Una concubina, o, per le orecchie sensibili dell’epoca, una fantesca. Una storia di vita quotidiana distrutta da una macchina che fu macchina divina e infernale a un tempo, e dal desiderio di carpire i segreti movimenti del cielo, in nome di una rivoluzione che cambiò la struttura dell’universo.

Maria Rosa Pantè è nata nel 1961 a Borgosesia, in provincia di Vercelli. Qui abita e lavora.
Ha partecipato a diversi concorsi di poesia e ha conseguito premi sia per la poesia, che per la saggistica. Ha pubblicato il libro di poesie e prose L’amplesso retorico. Voci femminili dal mito, Campanotto.

L’ evento è organizzato da SPI CGIL in collaborazione con Arcigay Rainbow Valsesia e Vercelli, Auser, Eufemia e Libera, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura della città di Borgosesia.

Le donne di Arcigay Rainbow…

479996_10200633979002077_549060668_n601165_10200634061284134_1866348777_n

690_10200633996362511_1613062364_n65547_10200634009922850_341005317_n65512_10200634015162981_799628962_nPer la loro decisione, intelligenza, energia  e per il loro impegno in questa avventura, un grazie di cuore ad Anita, Josephine, Laura, Maria, Monica e, dietro la sua nuova Nikkon, Claudia!

BUON SECONDO COMPLEANNO, ARCIGAY RAINBOW! L’ 8 marzo…

563334_10151448378188080_797789405_nPubblichiamo l’ intervento* della nostra Presidente sul significato dell’ otto marzo per la nostra associazione nel secondo anniversario della sua nascita.

La Giornata Internazionale della Donna celebrata l’8 marzo ricorda le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne.
Questa giornata ci rammenta inoltre che le donne sono state duramente discriminate e che anche ora lo sono per via del genere di appartenenza, divenendo così bersaglio di violenza.
La celebrazione diventò ufficiale nel 1975, Anno Internazionale delle Donne.
Mi piace ricordare che prima di questo anno le donne in molti paesi, soprattutto occidentali, ricordavano già l’8 marzo.
Nel 1972 la manifestazione della Giornata della Donna si tenne a Roma, in piazza Campo de’ Fiori e vi partecipò anche Jane Fonda, nota attrice americana. In quell’occasione le donne portarono cartelli con slogan scandalosi per il tempo: “LEGALIZZARE L’ABORTO” oppure “LIBERAZIONE OMOSESSUALE”.
Le forze dell’ordine presenti alla manifestazione caricarono la folla e manganellarono le partecipanti ma loro, le donne, erano coraggiosamente scese in piazza per chiedere più diritti.
Chiedevano di poter amministrare il loro corpo senza che lo facessero lo Stato, la Chiesa o il potere del ruolo di genere maschile.
Le donne, proprio loro, riconoscevano che gli orientamenti sessuali e le identità di genere differenti da quelli propinati come “normali” e normativi dovevano essere tutelati.
Ancora una volta la sensibilità insita nell’essere femmina si faceva sentire e spingeva a una riflessione importante e profonda circa l’intera società di allora, ancora troppo maschilista e eterocentrista.
Oggi la situazione pare essere migliore, ma ci sono ancora alcuni “buchi neri” che bisogna colmare.
L’ applicazione del principio di pari opportunità, che promuove la rimozione degli ostacoli legati al genere, religione, razza, orientamento sessuale, disabilità, età al fine di una partecipazione piena di ogni individuo alla vita economica, occupazionale, politica, deve costantemente essere monitorata e aiutata ad attuarsi in maniera piena e ampia soprattutto in questo particolare periodo di crisi economica.
Arcigay RAINBOW Valsesia-Vercelli ha scelto, due anni fa, l’8 marzo come data di “compleanno” perché il nostro impegno verso una società di inclusione deve passare attraverso un lavoro di sensibilizzazione ai temi legati ai diritti umani di base, come ci hanno insegnato le donne che hanno lottato anni fa.
Ancora oggi la mancanza di fruibilità di alcuni diritti colpisce categorie come le donne e le persone LGBT.
L’equa ripartizione del potere decisionale tra i differenti generi e la protezione sociale legata all’occupazione rafforzano e arricchiscono la democrazia nella sua vera essenza e accezione.
Noi che ci occupiamo di comprendere le dinamiche di oppressione di genere, vogliamo continuare a lottare con le donne e per le donne.
Invitiamo tutti a partecipare alla bella iniziativa del 9 marzo al Teatro Pro Loco di Borgosesia organizzata dalla donna dello SPI e della CGIL in collaborazione con le donne di diverse realtà lavorative e dell’associazionismo.

Colgo l’occasione per augurare BUON COMPLEANNO AD ARCIGAY VALSESIA VERCELLI.
Che il grandioso lavoro sin qui svolto in questi due anni prosegua fino a che la società non avrà più nessuna forma di discriminazione nei confronti di lesbiche, gay, transessuali, bisessuali e donne!

Anita Sterna, Presidente di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli.

*Una copia di questo testo è stata inviata ai quotidiani La Sesia, Notizia Oggi Vercelli, Notizia Oggi Valsesia, L’Eco di Biella, Corriere Valsesiano, Il Biellese, Netweek, Vercelli Oggi, La  Stampa Vercelli.
Pubblicato su VercelliOggi.it e – in parte – su Notizia Oggi.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: