Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘Famiglie Arcobaleno’

Famiglie LGBTQI #contiamoci!

Su indicazione di Arcigay Reggio Emilia vi segnaliamo un’importante iniziativa…

Famiglie LGBTQI #contiamoci! La prima raccolta dati sulle famiglie LGBTQI in Italia finalmente online dal prossimo 13 luglio.

L’indagine è promossa dal Centro Risorse LGBTI in collaborazione con le associazioni Famiglie Arcobaleno e Rete Genitori Rainbow, nell’ambito del progetto finanziato da ILGA-Europe.

Il questionario, volto a scattare una fotografia del presente, è compilabile all’indirizzo http://datacollection.risorselgbti.eu/famiglielgbtqi/ accompagnato da un video promozionale realizzato da Milena Bargiacchi e Christian Leonardo Cristalli, con la partecipazione di alcune famiglie LGBTQI sparse per il territorio italiano.

I/Le protagonisti/e del video, Roberta, Chiara, Emma e Giada; Marco e Andrea; Laurella; Fabrizio e Lavinia; Valentina e Valentina; Michele e Gianluca sono solo alcuni degli esempi di ciò che l’indagine vuole mettere a fuoco.

L’obiettivo è raccogliere dati sulle famiglie composte da: relazioni stabili composte da persone LGBTI con un/a o più partner, single e coppie con figli/e.

Il “claim” del progetto #contiamoci! ha tre livelli di significato: contiamoci per sapere quante famiglie siamo; contiamoci per raccontarci; contiamoci per rivendicare i nostri diritti.

Sulla base dei dati raccolti il Centro Risorse LGBTI produrrà un report finale, che sarà presentato alle istituzioni locali e nazionali e verrà utilizzato dalle associazioni partner, nell’ambito delle proprie azioni di advocacy.

Famiglie LGBTQI: #contiamoci!

Contatti:
e-mail: centro@risorselgbti.eu

cel: 349 2301084

Prima raccolta dati sulle famiglie LGBTQI CS

Di seguito il video promozionale :

Buon compleanno CasArcobaleno! Da sabato 23 a lunedì 25 aprile si festeggia il primo anniversario di CasArcobaleno a Torino

image-1Pubblichiamo volentieri un comunicato di CasArcobaleno in occasione del suo primo compleanno che salutiamo con gioia!

Un anno di iniziative, di progetti, di incontri, un anno di partecipazione e di evoluzione: CasArcobaleno, la casa dei diritti di tutte e di tutti, luogo di cittadinanza attiva e consapevole, in occasione della Festa della Liberazione celebra il suo primo anno di attività con una grande festa della durata di tre giorni.

Sabato 23 aprile alle 20,00 si dà il via ai festeggiamenti in via Lanino 3/a, con buffet, djset e taglio della torta.
Domenica 24 aprile dalle 11.00 le Associazioni di CasArcobaleno si faranno conoscere in una giornata a porte aperte a tutta la cittadinanza mentre
alle 19.00 Tekhné Teatro presenterà in forma ridotta lo spettacolo [OMISSIS] non dimenticare, un viaggio attraverso la storia della Costituzione dell’Italia come libera Repubblica.
Lunedì 25 aprile le persone e le associazioni di CasArcobaleno parteciperanno alla fiaccolata organizzata dall’ANPI Torino, che partirà da piazza Arbarello e arriverà fino in piazza Castello, per tener fede all’impegno antifascista che è stato idealmente sottoscritto in occasione dell’inaugurazione della Casa. CasArcobaleno infatti è stata inaugurata un anno fa il 25 aprile, Festa della Liberazione, giornata fondamentale per la Storia d’Italia.

CasArcobaleno, nata per rispondere ad alcune esigenze della città e della sua popolazione LGBTI, è diventata luogo di incroci e contraddizioni, di sovrapposizioni e contaminazioni. Oggi sono 15 le associazioni che la abitano ed è diventata la sede del Coordinamento Torino Pride GLBT. CasArcobaleno non è solo la dimora di molte associazioni e gruppi della variegata galassia LGBTI: essa fa vivere l’incontro e l’apertura con gruppi che a questo mondo non appartengono, affinché lo facciano aprire all’esterno e creino coinvolgimento e collaborazione anche nelle proprie dinamiche associative e politiche, in modo che la battaglia per il diritto sia davvero di tutte e tutti, di amiche e amici, fuori dai confini ristretti dei limiti costruiti dalle reciproche mission.
In un anno, CasArcobaleno ha seguito tre percorsi diversi: da un lato ha potenziato gli sportelli di accoglienza, ascolto, mutuo aiuto e consulenza, che ora sono diventati dieci (Accoglienza, Migranti, Giovani, Genitori, Salute, Legale, Lavoro, Mobilità internazionale, Assistenza morale non confessionale, R-Esistente – quest’utlimo in collaborazione con CGIL NIDL) e nel corso dell’anno hanno fornito oltre 600 ore di apertura e assistenza gratuita, grazie anche al prezioso sostegno della Circoscrizione 7 tramite il progetto Accoglienza a Colori. Di recente, grazie alla collaborazione tra il Gruppo Salute di Arcigay e ODV CasArcobaleno, e forti del sostegno di Farmacie Comunali e Farma Onlus, è nato SanArcobaleno, uno sportello composto da personale medico sanitario aperto l’ultimo venerdì di ogni mese fornisce test HIV e sifilide a risposta rapida in forma anonima e gratuita.
In costante incremento è anche il settore culturale della Casa, che ha visto nell’anno trascorso la proiezione di oltre 20 film a tematica LGBTI e inerenti al tema delle discriminazioni, l’organizzazione di 3 incontri con fumettisti di interesse nazionale, la presentazione di oltre 5 libri, l’organizzazione di 4 appuntamenti della rassegna Bed Time Stories con ospiti illustri del panorama LGBTI italiano, l’ideazione di due settimane di Festival Diffuso delle Arti Performative dedicato prima Settimana delle memorie in occasione del 27 gennaio e poi alla Festa delle Donne dell’8 marzo, e, per concludere, l’esposizione della mostra Adelmo e gli altri – omosessuali al confino nel Materano a cura di Cristiforo Magistro, con il tentativo di riuscire a tessere una trama tra le diverse minoranze che subirono la persecuzione nazi-fascista.
Infine, da due mesi la Casa ha scelto di espandersi ulteriormente organizzando eventi serali per dare la possibilità agli abitanti del quartiere di interagire e poter frequentare gli spazi, programmando così un calendario fitto di appuntamenti dal giovedì al sabato. L’obiettivo è quello di trovare una necessaria integrazione tra gli sportelli e le attività serali, al fine di informare correttamente circa la disponibilità di servizi di CasArcobaleno e di ottimizzare tempi e risorse, favorendo il sostegno dell’autodeterminazione delle persone anche tramite l’integrazione con il quartiere.
Sono nate così serate di riflessione, come la Queer Night, o momenti di divertimento come la serata karaoke, ma anche serate di storie e racconti personali e collettivi con lo Story Telling o l’accogliente mixitè del sabato all’Arcobaleno.
CasArcobaleno è anche momento politico e spazio resistente: forti dell’impegno preso in occasione dello scorso 25 aprile è nello spazio della contaminazione e della costruzione progettuale e personale che CasArcobaleno offre il suo lato più importate, ovvero quello di essere incubatore di percorsi di vita resistenti e spazio di libertà e liberazione.

CasArcobaleno è abitata da:
Agedo Torino, Altera Cultura, Arcigay “Ottavio Mai” Torino, Associazione culturale e ricreativa Sauna 011, BADhOLE Video, CooGen Torino, Famiglie Arcobaleno, Giosef Unito, Gruppo Sportivo GatTo Nero, Odv CasArcobaleno, Polis Aperta, Quore Torino, Rete Genitori Rainbow, Trepuntozero, Uaar Torino

image-2CasArcobaleno via Bernardino Lanino, 3/A Torino – http://www.casarcobaleno.eu
Ufficio Stampa CasArcobaleno +39 347 060 6422 +39 347 451 7240 – casarcobaleno.torino@gmail.com
Segreteria Stampa con.testi + 39 011 5096036 +39 347 7726482 +39 333 444 2790 – direzione@contesti.it

Tante piazze per raccontare l’uguaglianza: #svegliatitalia a Vercelli, 23 gennaio 2016!

12573899_10208109816614050_1158263205264046687_nArcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli insieme a numerose famiglie, esponenti politici locali, associazioni, organizzazioni e movimenti sarà in

Piazza Cavour a VERCELLI

sabato 23 gennaio 2016
dalle ore 15:00 alle 18:00
,

unendosi a una mobilitazione nazionale in numerose città italiane per dare forza all’uguaglianza di diritti in vista della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili.

Le associazioni LGBT italiane (Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit) metteranno in campo una mobilitazione capillare nelle principali piazze del Paese. Inoltre, nei giorni caldi della discussione a Palazzo Madama, cioè dal prossimo 28 gennaio, è previsto un presidio in piazza delle Cinque Lune, nei pressi del Senato, per testimoniare l’attenzione e l’apprensione per il dibattito in corso.

Noi associazioni LGBT andando oltre ogni contrapposizione ci rivolgiamo al Paese intero. Abbiamo individuato il prossimo 23 gennaio come giornata di mobilitazione nazionale: stiamo lavorando sui territori, coinvolgendo sia le forze della società civile, le organizzazioni, i movimenti, i partiti politici, sia il mondo associativo delle realtà lgbt, per costruire le reti necessarie per far esprimere a gran voce la domanda di diritti e di uguaglianza che in questo Paese da troppo tempo rimane inascoltata.
Non parleremo di una legge, bensì di un valore, cioè dell’uguaglianza di tutti e tutte, e del diritto di vivere in uno Stato laico!
Staremo assieme alle famiglie, a tutte le famiglie. Assieme alle persone.

Attraverso le manifestazioni sarà rivolto il seguente appello a Governo e Parlamento:

“L’Italia è uno dei pochi paesi europei che non prevede nessun riconoscimento giuridico per le coppie dello stesso sesso. Le persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali non godono delle stesse opportunità degli altri cittadini e cittadine italiane pur pagando le tasse come tutt*. Una discriminazione insopportabile, priva di giustificazioni.

Il desiderio di ogni genitore è che i propri figli e figlie possano crescere in un Paese in cui tutt* abbiano gli stessi diritti e i medesimi doveri.

Chiediamo al Governo e al Parlamento di guardare in faccia la realtà, di legiferare al più presto per fare in modo che non ci siano più discriminazioni e di approvare leggi che riconoscano la piena dignità e i pieni diritti alle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, cittadini e cittadine di questo Paese.

La reciproca assistenza in caso di malattia, la possibilità di decidere per il\la partner in caso di ricovero o di intervento sanitario urgente, il diritto di ereditare i beni del\la partner, la possibilità di subentrare nei contratti, la reversibilità della pensione, la condivisione degli obblighi e dei diritti del nucleo familiare, il pieno riconoscimento dei diritti per i bambini e le bambine figli e figlie di due mamme o di due papà, sono solo alcuni dei diritti attualmente negati.

Questioni semplici e pratiche che incidono sulla vita di milioni di persone.

Noi siamo sicuri di una cosa: gli italiani e le italiane vogliono l’uguaglianza di tutte e di tutti!”

Ricordiamo inoltre che una regolamentazione delle unioni civili e coppie di fatto aiuterebbe anche le numerose coppie conviventi eterosessuali che, ad oggi, sono escluse da forme di garanzia e tutela della loro relazione.

Arcigay “Rainbow” chiede a tutt* di partecipare, di portare un contributo in termini di presenza e di intervento alla iniziativa e di aiutarci nella distribuzione di materiale informativo appositamente preparato per l’occasione.

Dobbiamo essere tant*! I diritti non sono privilegi e un aumento della fruizione di essi non toglie nulla a nessun* ma arricchisce tutta la nostra società!

ASSOCIAZIONI ED ENTI CHE HANNO DATO LA LORO ADESIONE :

FIOM: nazionale e locale – interviene Ivan Terranova

UNIONS: nazionale e locale – interviene Alex Villarboito

CGIL: nazionale e locale – interviene Luca Quagliotti

UIL: nazionale e locale

ARCI: nazionale e locale

ANPI: nazionale e locale

AMNESTY INTERNATIONAL: nazionale e locale

PARTITO RADICALE: nazionale e locale

MOVIMENTO CINQUE STELLE: nazionale e locale

PARTITO SEL: nazionale e locale – interviene  Giovanni Pasquino

PARTITO DI RIFONDAZIONE COMUNISTA: nazionale e locale – interviene  Giuseppe Iriti

PARTITO DEMOCRATICO:

  • Nazionale – Matteo Renzi – intervento di Cristina Bargero
  • Città di Vercelli – Daniele Peila
  • Provinciale – Gian Paolo De Dominici – intervento Filippo Stramaccioni
  • Regionale – Davide Gariglio – intervento Andrea Pacella
  • Rifare L’italia

AMMINISTRAZIONI COMUNALI:

  • Città di Trino – intervento del Sindaco Alessandro Portinaro
  • Città di Vercelli – intervento del Sindaco Maura Forte

LOCALI PUBBLICI:

  • Al Barotto
  • Bar Cavour
  • Officine Sonore
  • Smarting Aps
  • Circolo dei Lavoratori di Porta Torino

 

11034633_10206339448628920_1162400184_oIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli

Riunione a Bologna 17\18 gennaio 2015.

UnknownPubblichiamo un comunicato di Arcigay Nazionale.

Care amiche e cari amici,

non sfugge a nessuno che il 2015 potrebbe essere l’anno decisivo per una delle nostre rivendicazioni più importanti. È quasi certo ormai che a fine gennaio in Commissione Giustizia al Senato si andrà avanti con l’iter sulle unioni civili partendo dal testo base redatto dalla senatrice Monica Cirinnà.

La nostra rivendicazione in questi anni sulle coppie è sempre stata il matrimonio egualitario, e senza dimenticare questo punto, come ci vogliamo porre rispetto a ciò che accadrà in parlamento?

Ovviamente se il testo Cirinnà, pur con aspetti ancora lacunosi, può rispondere nell’immediato alla tutela delle coppie omosessuali e delle famiglie con genitori omosessuali, non dobbiamo permettere che diventi una caricatura svuotata e lesiva della nostra dignità. Dobbiamo perciò essere estremamente vigili sul testo proposto ma anche chiari nel non demordere dalla nostra aspirazione alla totale uguaglianza di fronte al diritto e dunque dall’accesso al matrimonio civile.

Una cosa è chiara: quest’anno richiede la nostra massima attenzione e massima coordinazione per essere attivi, efficienti e pronti alla reazione.

Vi proponiamo di vederci per due giorni di riflessione e per mettere a punto una serie di eventi sul medio periodo che possano dimostrare con forza la nostra vigilanza e la nostra volontà di reagire con unità.

La prima riunione sarà sabato 17 e domenica 18 gennaio a Bologna, con un unico punto all’ordine del giorno: matrimonio/unioni civili, testo Cirinnà, calendario parlamentare e azione nostra, proposta di campagne e momenti di mobilitazione.

A questa ne seguiranno altre in varie città (Firenze, Roma, Napoli) in cui verranno affrontati via via altri argomenti, per aggiornare così in maniera condivisa il punto su tutti i temi che ci riguardano e cercare il modo per affrontarli al meglio, con efficienza, energia e soprattutto unità.

Oltre alle tante anime del mondo lgbt abbiamo pensato di allargare l’invito anche ad altre entità da sempre attente alla difesa dei diritti, che spesso si sono trovate al nostro fianco ma che dobbiamo coinvolgere in maniera più forte e sistematica, perché questa non può essere solo la nostra battaglia.

Per una parte della discussione abbiamo pensato di invitare la Senatrice Cirinnà in qualità di relatrice del testo base, che verrà a spiegarci in che cosa consiste e risponderà a domande, dubbi, chiarimenti, anche rispetto alla tempistica parlamentare.

Queste due giornate avranno all’incirca questo programma:

SABATO 17
h.14.00/16.00: inizio riflessione comune su matrimonio/unioni civili, rispettive posizioni, punti in comune e punti in contrasto
h.16.00/17.30: discussione sul testo base assieme alla relatrice del testo, la Senatrice Monica Cirinnà, a cui porremo tutte le domande possibili, i dubbi, le critiche
h.18.00/20.00: ancora discussione su matrimonio egualitario/unioni civili: che posizione prendere, che azioni mettere in campo, come possiamo agire nell’agenda parlamentare, fin dove vogliamo spingerci, ecc.
DOMENICA 18
h.09.30/12.00: presentazione di due campagne di azione per il movimento (Arcigay e Condividilove); presentazione Festa delle Famiglie Arcobaleno (Famiglie Arcobaleno); presentazione presenza EXPO (Agedo); proposta marcia dei diritti; altre proposte.
h.12.00/14.00: conclusioni e redazione eventuale documento
Le associazioni che seguono hanno già confermato la propria presenza. Stiamo cercando di contattare tutto il mondo lgbt e “friendly” proprio per avere la massima condivisione. Aiutateci ad allargare l’invito a chiunque potrebbe essere interessato.

Per motivi logistici vi preghiamo di confermare la vostra presenza mandando una mail a info@arcigay.it entro il 14 gennaio.

Grazie e a presto.

Hanno finora confermato la propria presenza:
– Agedo
– Arcigay
– Arcilesbica
– Associazione Radicale Certi Diritti
– Circolo Mario Mieli
– Condividilove
– Equality Italia
– Famiglie Arcobaleno
– Gaycenter
– Mit
– RGR Rete Genitori Rainbow


Flavio Romani
Presidente Arcigay – Associazione LGBT italiana

La presentazione del progetto “CasArcobaleno” a Torino – 5 novembre 2014

Arcigay “Rainbow” ha ricevuto un invito che estende a tutt* alla presentazione di un importante progetto per la comunità LGBT di Torino e del Piemonte:

image002

https://www.facebook.com/casarcobaleno

CONFERENZA STAMPA

5 novembre 2014 – ore 11.30

Scuola Holden – Aula 3

(Piazza Borgo Dora 49 – Torino)

Intervengono

Monica Cerutti – Assessore Pari Opportunità Regione Piemonte

Elide Tisi – Vicesindaco Città di Torino

Ilda Curti – Assessore Pari Opportunità Città di Torino

Emanuele Durante – Presidente Circoscrizione 7

Durante la conferenza stampa verrà presentata ufficialmente CasArcobaleno: un polo integrato di servizi di interesse pubblico rivolti alla popolazione LGBT (lesbica, gay, bisessuale e transessuale) e di servizi diretti alla popolazione cittadina creati dalla popolazione LGBT e non solo. Un luogo che mette in rete e in cui lavoreranno insieme associazioni LGBT e NON LGBT.

CasArcobaleno è una casa: un luogo pubblico e privato, abitato da una o molte associazioni, a seconda del momento scelto per visitarlo, è un luogo mentale – che presuppone la presenza di una modalità di ragionamento inclusivo e di valorizzazione delle differenze di chi lo compone – ed anche fisico che obbliga tramite la configurazione degli spazi e dei tempi a una contaminazione di proposte e identità.

Fortemente voluta dalla Città di Torino, CasArcobaleno nasce per rispondere ad alcune esigenze del capoluogo torinese e della sua popolazione. Ad oggi hanno aderito al progetto: Agedo Torino, Arcigay “Ottavio Mai” Torino, Associazione culturale e ricreativa Sauna 011, Badhole Video, Coogen – Coordinamento genitori Torino, Famiglie Arcobaleno, Franti Nisi Masa, Giosef Unito, Gruppo sportivo Gatto Nero, Odv Casa Arcobaleno, Polis Aperta, Quore, Rete Genitori Rainbow, Trepuntozero.

Durante la conferenza stampa verranno presentati il nuovo logo, scelto attraverso un concorso per giovani grafici e designer e il video promozionale diretto da Simone Tizzi che sarà anche complemento della campagna di crowdfunding attiva dal 5 novembre sulla piattaforma Produzioni Dal Basso.

CasArcobaleno Via Bernardino Lanino 3, Torino http://www.casaarcobaleno.eu

Ufficio Stampa con.testi + 39 011 5096036 +39 347 7726482 +39 333 4442790 direzione@contesti.it

“ApertaMente. I diritti delle persone omosessuali” ad Arona – 21 maggio 2014.

1005403_501786729893291_1277874662_nNell’ambito della prima edizione del

Festival della dignità umana2014

per il ciclo “Differenze di genere e di orientamento sessuale”  vi ricordiamo l’appuntamento di

Mercoledì 21 maggio – ore 21:00,
nell’Aula Magna del Liceo Fermi
Via Montenero, 15 a/b, Arona

ApertaMente. I diritti delle persone omosessuali“.
Tavola rotonda.

Patecipano

Antonio Rotelli
Fondatore “Rete Lanford – Avvocatura Diritti LGBT”

Marco Coppola
Consigliere Nazionale “Arcigay”

Gianni Geraci
Associazione “Il Guado”

Famiglie Arcobaleno
Associazione di Famiglie Omosessuali

Modera

Elana Broggi
Presidente Associazione “Agedo Verbania”

adl-nuovologo-persona-okcalendario eventi Festival della Dignita Umana 2014

http://www.dignitaumana.it/

IV “Festa delle Famiglie” – Firenze, 4 maggio 2014.

FF2014-FBPubblichiamo un comunicato con la preghiera di diffondere il più possibile.

Anche per il 2014 Famiglie Arcobaleno, l’associazione nazionale dei genitori e degli aspiranti genitori omosessuali, bisessuali e transessuali, organizza una giornata per festeggiare tutte le famiglie che si riconoscono in un’idea inclusiva di società. Quest’anno la VI edizione della Festa sarà nazionale e si terrà infatti in un’unica città, a Firenze, domenica 4 maggio; si articolerà lungo l’intera giornata con momenti di gioco e divertimento dedicati ai bambini, e momenti più impegnati con testimonianze di vita.

Le precedenti edizioni hanno registrato le adesioni e la partecipazione attiva di un numero crescente di associazioni e movimenti, da quelli rappresentativi della galassia LGBT per i diritti civili universali, a realtà familiari come il Coordinamento Genitori Democratici, ad altre grandi organizzazioni attive nel sociale e per i diritti umani, come Legambiente ed Amnesty International.

Vi scriviamo perché vorremmo avervi accanto in questo evento di gioia e vita. I luoghi dell’evento potranno inoltre ospitare tavoli per la promozione delle singole associazioni, nonché attività e laboratori per i più piccoli, rispetto alla cui logistica sarà premura di Famiglie Arcobaleno organizzare l’assegnazione degli spazi in base alle richieste che perverranno dopo l’adesione. Vorremmo che passasse anche il messaggio che è fondamentale la partecipazione di tutti, anche fisicamente, per affermare una volta di più che tutte le famiglie sono belle e necessitano delle stesse tutele.

La nostra Festa nasce proprio con l’intento di coinvolgere tutte le realtà associative ed i singoli, perché pensiamo che solo insieme si possa abbattere il muro dell’odio e del pregiudizio che pochi, invero, ancora tentano di puntellare, per proteggere se stessi dalle proprie insicurezze e dalle proprie paure.

Ci piacerebbe riempire questa giornata dell’allegria e gioia di stare insieme. Per questo vi chiediamo di partecipare alla Festa, e innanzitutto di

formalizzare l’adesione contattando Famiglie Arcobaleno
entro il 7 aprile alle 20:00

e di sostenerci nella sua pubblicizzazione, mediante i canali di comunicazione interna ed esterna, locali e nazionali, formali e non: dagli uffici stampa alle newsletter al semplice passaparola, dai blog ai siti Internet, FB e Twitter, già in uso presso le vostre realtà.

Nel documento allegato troverete maggiori dettagli sull’articolazione della giornata: 20140325.festa.delle.famiglie.lancio

UnknownFlavio Romani,
Presidente Arcigay
Associazione LGBT italiana

 

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: