Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘Cineforum di Arcigay Rainbow’

“Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”, secondo appuntamento a Biella con “I ragazzi stanno bene” di Lisa Cholodenko – Biella, 21 aprile 2017

Il nostro cineforum “Rovesci e Diritti” per il secondo appuntamneto del ciclo dedicato a “Omosessualità e vita comune” torna a Biella!

Proietteremo il Film di Lisa Cholodenko,

“I ragazzi stanno bene”

venerdì 21 aprile 2017
alle ore 21:00

presso la Sede del Circolo ARCI
in strada alla fornace, 8
a
Biella

Dopo il grande successo della prima serata protagoniste  saranno le famiglie, tutte, nessuna esclusa, tutte importanti, tutte necessarie tutte libere di formarsi quando è l’amore a dettare le regole come in questo film con un cast eccezionale : Annette Bening, Julianne Moore, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson…

“Nic e Jules sono una perfetta coppia lesbica di mezza età. Profondamente innamorate l’una dell’altra, hanno costruito col tempo un sereno ambiente familiare assieme ai due figli adolescenti, Joni e Laser. Quando Joni compie diciotto anni, è il fratello minore a farle pressioni perché si rivolga alla banca del seme e scopra l’identità del donatore segreto con cui condividono il patrimonio genetico. Inizialmente scettica, Joni si mette sulle tracce del padre e scopre che questi è Paul, un dongiovanni che gestisce un ristorante biologico alla periferia di Los Angeles. Quando per caso le due madri vengono a conoscenza del fatto, non resta che introdurre Paul all’intero nucleo familiare…

Mentre la versione nostrana della commedia moderna e progressista arranca incerta fra il desiderio di trasgressione, la campagna di sensibilizzazione e il timore della contestazione dei benpensanti, da una tipica produzione “indie” americana arriva una commedia che riesce a coniugare perfettamente tematiche gay e valori tradizionali.

La regista americana ribalta intelligentemente la tipica prospettiva delle commedie sull’omosessualità: racconta un’anomalia, un incidente di percorso nel rapporto di coppia, per enfatizzare la normalità dell’Amore.

La sua storia appassiona e diverte perché riesce a far vibrare i suoi personaggi con tutte le tenere debolezze dell’agire umano e a parlare di turbamenti, gay porn e amore saffico senza piegarsi né alla risata grassa della farsa né al ghigno infantile della pruderie”.

http://www.mymovies.it/film/2010/thekidsareallright/

Prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, ci sarà una bella sorpresa!

Non mancate!

“Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow” finalmente a Biella! Appuntamento con “Cover Boy” di Carmine Amoroso – Biella, 31 marzo 2017

Il nostro cineforum “Rovesci e Diritti” riprende con un ciclo dedicato a “Omosessualità e vita comune” a Biella!

Proietteremo di Film di Carmine Amoroso

“Cover Boy”

venerdì 31 marzo 2017
alle ore 21:00

presso la Sede del Circolo ARCI
in strada alla fornace, 8
a
Biella

Ioan, 23 anni, lascia la Romania per cercare fortuna in Italia in compagnia di un amico. Arriva però da solo a Roma e viene aiutato da Michele che lavora alla stazione. L’uomo lo ospita e se ne innamora anche se il ragazzo sembra non accorgersene. La loro vita non è semplice: i lavori di Michele sono precari e Ioan è immigrato irregolarmente. Ma una donna (oltre alla frustrata padrona di casa interpretata con il solito acume da Luciana Littizzetto) entra nella loro vita provocando un inatteso cambiamento…
Era dal 1996 con “Come mi vuoi”che Carmine Amoroso mancava dal grande schermo. Vi ritorna ora con un film che, grazie anche alla splendida (e premiata) fotografia di Paolo Ferrari e al montaggio di Luca Manes, riesce a raccontare con grande sensibilità il rapporto che si instaura tra due uomini dalla vita precaria riuscendo a farci percepire l’incontro tra due modi di affrontare la vita senza cadere nella facile sociologia.
Collocando per di più la vicenda al Mandrione (di pasoliniana e rosselliniana memoria) ci mostra uno spazio periferico in cui sorgono ancora baracche ed edifici abusivi, divenuto oggi meta di molti extracomunitari. Anche il sentimento che Michele nutre per Ioan è cesellato da Luca Lionello con umanità e sensibilità.

http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=36116

Prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, ci sarà una bella sorpresa!

Non mancate!

E vi aspettimo anche per il secondo appuntamneto del ciclo :

“Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”! Quarto appuntamento con “Creature del cielo” di Peter Jackson – Borgosesia, 13 gennaio 2017

15826244_10212119576734282_596762774361130806_n

14079549_1637097806619877_5026336095583760373_nEcco il quarto appuntamento con il cineforum 2016\17 di Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella!

Proietteremo di Film di Peter Jackson

“Creature del Cielo”

venerdì 13 gennaio 2017
alle ore 20:30

presso la Sala Botta
in Via Vittorio Veneto, 60
a
Borgosesia (VC)

Il regista Peter Jackson è conosciuto in tutto il mondo per la trilogia IL SIGNORE DEGLI ANELLI . Il film del 1994 vede anche l’esordio di Kate Winslet nel mondo del cinema, la sua fama arrivò qualche anno dopo quando si imbarcò con Leonardo di Caprio sul TITANIC. Il film racconta una storia vera, l’amicizia tormentata e al limite della follia di due adolescenti.

“Nel 1954, nella cittadina neozelandese di Christchurch, Pauline Parker, di famiglia popolana, vive un’adolescenza aspra ed inquieta, in scontroso attrito con la madre Honora e priva di rapporti affettivi con i familiari. Ricevuto in dono per Natale un diario, vi si rifugia come ad unica alternativa all’ambiente monotono e deprimente, riservandosi le sue bizzarre fantasie di quindicenne. Iscritta ad una scuola superiore di Christchurch, in cui vige una disciplina di tipo militare e nella quale spadroneggia un corpo insegnante di donne arcigne ed acide, vi conosce Juliet Hulme, un’inglesina benestante, in ritardo con gli studi per motivi di salute, che la colpisce per la sua arroganza provocatoria e con la quale stringe ben presto un’amicizia esclusiva, trovando negli atteggiamenti e nel linguaggio insolente di costei una piena consonanza con il proprio temperamento ribelle ed il completamento della propria indole negata alla comunicazione, chiusa e torva. Il mondo fantasioso di Pauline diventa il mondo di Juliet, un irreale castello medioevale, popolato di guerrieri, principi e principesse, che le due materializzano plasmando statuine di plastilina e facendole protagoniste di storie complicate, che isolano sempre più le due ragazze dalla realtà. L’amicizia assume frattanto toni sempre più devianti ed equivoci…

…come un mercante che sciorina tutta la sua mercanzia e mostra di avere di tutto, dopo tanta agitazione Jackson cambia repentinamente registro, e racconta con finezza le sfumature dei rapporti familiari, la complessità del rapporto tra genitori e figli, la tensione erotica, la mappa delle differenze di classe, il distorto tragitto di un Bildungsroman al femminile: un talento originale per uno dei film più originali, inquietanti e sorprendenti dell’anno. (La Repubblica, Irene Bignardi, 4/4/95)”

https://www.comingsoon.it/film/creature-del-cielo/35279/scheda/

Come sempre, prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, a darvi il benvenuto ci saranno, oltre a noi, le nostre “sorprese” e un piccolo rinfresco!

Non mancate!

 

“Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”! Terzo appuntamento con “La persona de Leo” di Alberto Vendemmiati – Borgosesia, 25 novembre 2016

15032938_10211049230377312_7032308945885672783_n14079549_1637097806619877_5026336095583760373_n

Per il terzo appuntamento con il cineforum 2016\17 di Arcigay “Rainbow”, nell’ambito delle nostre iniziative per celebrare il TDoR e il “Trans Awareness Month”,

proietteremo di Film di Alberto Vendemmiati

“La persona de Leo”

venerdì 25 novembre 2016
alle ore 20:30

presso la Sala Botta
in Via Vittorio Veneto, 60
a
Borgosesia (VC)

“Avevo dodici anni, e seguivo già questo istinto, solo che avevo paura potesse far soffrire qualcuno…”. La persona De Leo N., come è nominata nelle perizie psichiatriche che analizzano la sua transizione da Nicola a Nicole, oggi è quarantenne e finalmente lotta nel tentativo di realizzare quell’istinto. Nulla è più intimo e più sociale della propria identità sessuale.
“Non pensavo potesse essere così difficile. Pensavo bastasse una decisione. La decisione c’è stata…” e il documentario ne racconta le conseguenze lungo quattro anni.
Nicole vive sospesa nell’atmosfera surreale del carnevale di Venezia, dove lavora proprio in un negozio di maschere e costumi. E’ impegnata come attrice in uno spettacolo dai continui travestimenti. Si prostituisce in strada per finanziare i suoi trattamenti cosmetici. Sono palcoscenici della sua memoria che la guidano secondo le procedure previste dalla legge al tanto atteso intervento chirurgico di rettificazione degli attributi sessuali e dell’identità sessuale anagrafica. Un percorso lungo e doloroso, soprattutto sotto il profilo psicologico. Vissuto nella solitudine esasperata dalla continua ricerca della madre, che non la vuole vedere perché non accetta che suo figlio possa diventare presto sua figlia.
Una storia personale. Non è un’inchiesta giornalistica, e nemmeno un reportage di costume che indaga il fenomeno, così intimo e quindi individuale. Piuttosto è il racconto emotivo di una vicenda vissuta in prima persona, che nella sua dimensione paradossale ed emblematica, agisce come una lente di ingrandimento dei bisogni, delle paure e delle speranze di ogni essere umano impegnato con grande sacrificio e coraggio nella realizzazione della propria identità.

http://www.cinemaitaliano.info/lapersonadileon

http://www.lapersonadeleon.net/

Come sempre, prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, ci sarà una bella sorpresa!

Non mancate!

 

“Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”! Secondo appuntamento con “The Hours” di Stephen Daldry – Borgosesia, 28 ottobre 2016

14721601_10211310786955043_4353648050289959205_n14079549_1637097806619877_5026336095583760373_n

Arriva il secondo appuntamento con il cineforum 2016\17 di Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella!

Proietteremo di Film di Stephen Daldry

“The Hours”

venerdì 28 ottobre 2016
alle ore 20:30

presso la Sala Botta
in Via Vittorio Veneto, 60
a
Borgosesia (VC)

 

“Una giornata nella vita di tre donne in tre città diverse e tre momenti storici differenti che convergono in un’unica storia: ogni donna è inconsapevolmente attratta verso l’altra dalla forza di una grande opera di letteratura che sta inesorabilmente cambiando la loro vita.
All’inizio troviamo Virginia Woolf (Nicole Kidman), nei dintorni di Londra, negli anni ’20, che lotta contro la follia mentre cerca di scrivere il suo romanzo “Mrs. Dalloway”.
Vent’anni dopo, ecco Laura Brown (Julianne Moore), moglie e madre, che vive a Los Angeles alla fine della Seconda Guerra Mondiale, dedita alla lettura di Mrs. Dalloway, un romanzo che la sta esortando a cambiare radicalmente la propria vita.
E infine, nell’odierna New York, troviamo Clarissa Vaughan (Meryl Streep), la moderna versione di Mrs. Dalloway, innamorata del suo amico Richard, un poeta brillante che sta morendo di AIDS.
Le storie di queste tre donne, vissute in periodi diversi, si intrecciano misticamente tra loro….”

http://www.comingsoon.it/film/the-hours/1310/scheda/

“Stephen Daldry, dopo la sorprendente linearità di “Billy Elliot”, suo primo grande successo, costruisce una trama dall’incredibile complessità strutturale, giocata tra continui rimandi tra le tre protagoniste. Il regista sfrutta abilmente i punti di contatto tra le vite delle tre, per effettuare i passaggi d’epoca necessari alla storia.
Il romanzo di Michael Cunningham, da cui è tratta la pellicola, ha il raro pregio di portare un’opera classica nel nostro tempo rendendola attuale e fruibile; completamente incentrato sull’universo femminile, ne esplora i dubbi, le incertezze e le delusioni.
L’efficacia del tutto è comunque indiscutibilmente subordinata alla bravura delle tre protagoniste, forse le migliori attrici in circolazione al momento. Triste, disperato, ma emozionante!”

http://filmup.leonardo.it/thehours.htm

 

Come sempre, prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, ci sarà una bella sorpresa!

Non mancate!

 

I nostri ringraziamenti per la serata “Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”!

14079549_1637097806619877_5026336095583760373_n“…lo sguardo va all’orologio sul muro – verrà poca gente… inizio già a pensare a nuovi modi per pubblicizzare le nostre serate di Cinema ma i pensieri vengono spazzati via dall’arrivo dei primi amici, infiniti abbracci per quelli con cui abbiamo condiviso questi anni di lotte; arrivano altre persone, hanno letto del Cineforum sui giornali, in Internet e si avvicinano a noi per la prima volta, magicamente la sala si riempie, è necessario aggiungere sedie in ogni angolo per dare a tutti un po’ di comodità. Buio in sala… il film è duro, a tratti triste, ma vero quanto lo è la vita; a metà si fa un intervallo, si discute su quanto si è visto, si beve qualcosa e poi si riprende la visione.
Più tardi il mio sguardo cade ancora sull’orologio appeso al muro: è tardi, molto tardi, ma molti non se ne vogliono proprio andare, guardo un po’ tutti nei loro discorsi, nelle risate e penso che serate come queste creano condivisione, confronto, servono ad unire e a dare un po’ di serenità. Credo che la funzione del nostro Cineforum sia proprio questa.
Grazie a tutti per la bellissima serata di ieri”

Vi aspettiamo il 28 ottobre per una nuova serata di magia – con “The Hours” di Stephen Daldry…

Alex Rizzi,
Consigliere responsabile del progetto Cineforum “Rovesci e Diritti”

Torna “Rovesci e Diritti”, il Cineforum di Arcigay “Rainbow”! Primo appuntamento con “Wild Side” di Sébastien Lifshitz – Borgosesia, 30 settembre 2016

14358739_10210969279137561_8033766741437104065_n14079549_1637097806619877_5026336095583760373_n

Ecco il primo appuntamento con il cineforum 2016\17 di Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli e Biella!

Proietteremo di Film di Sébastien Lifshitz

“Wild Side”

venerdì 30 settembre 2016
alle ore 20:30

presso la Sala Botta
in Via Vittorio Veneto, 60
a
Borgosesia (VC)

“Wilde Side” racconta nella Parigi contemporanea la storia di Stéphanie, una giovane transessuale, di Djamel, giovane tunisino che si prostituisce nelle stazioni della città, e di Mikhail, disertore del contingente russo in Cecenia, emigrato clandestino, lavoratore in nero e boxeur dal sorriso demolito dai pugni. I tre hanno una vita caotica e sbandata, restano profondamente soli e trovano conforto solo nelle braccia l’uno degli altri, riunendosi infine per un week end in un casolare di campagna in attesa della morte della madre di Stéphanie.

Diviso a metà tra la Parigi notturna degli incontri clandestini e una campagna francese dai colori sbiaditi, la pellicola è però più attenta alle emozioni che ai fatti, al lato umano che a quello sociale; Lifshitz ci restituisce un film intenso e maturo che seduce gli occhi facendoli soffrire davvero, pur essendo in grado di dare speranza e uno spiraglio d’amore: racconta in modo struggente e sincero, in un percorso di autentica comprensione emotiva, l’amore carnale e quello di un bizzarro eppur solido nucleo familiare.

Altra protagonista del film è la città, occasione di anonimato e di incontro, spazio di divertimento, ma pure di rivendicazione di diritti civili ancora negati; luogo di migrazione in bilico tra la scelta e la fuga, occasione di cucitura di rapporti inesplorati, altrimenti impossibili…

“Wild Side” è il terzo lungometraggio di Lifschitz, presentato nella selezione ufficiale al “Festival di Berlino” e vincitore del “Teddy Award” 2004 e del Festival Mix di Milano

http://www.cinemadelsilenzio.it/index.php?mod=film&id=415

Prima dell’inizio della proiezione ci prenderemo un po’ di tempo per chiacchierare tra di noi e per conoscerci meglio;

inoltre troverete il nostro stand con i gadgets dell’Associazione, le t-shirts, i gadgets e gli opuscoli della campagna nazionale Arcigay contro l’omo\transfobia; ci sarà anche materiale informativo per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e verrà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione.

E infine, per chi vorrà venirci a trovare, ci sarà una bella sorpresa!

Non mancate!

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: