Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘Borgomanero’

“La formazione dell’identità sessuale”: cronaca della serata

serata-su-identità-sessualePubblichiamo un articolo del nostro Giacomo sull’incontro di ieri al Circolo “Santa Cruz” Borgomanero.

Che cosa vuol dire essere maschio, e che cosa vuol dire essere femmina? Come mai esistono uomini effeminati e donne mascoline? Che cosa fare con i bambini a cui piacciono le bambole o con le bambine che adorano giocare a calcio? Tra le domande più in voga nel nostro tempo figurano i dubbi e i quesiti sull’identità sessuale e l’identità di genere. A molti di questi dubbi, in modo necessariamente succinto, ma stimolante, ha dato una risposta la serata di giovedì 12 al Circolo “Santa Cruz” di Borgomanero che ha visto la dottoressa Patrizia Cammarota, psicologa e psicoterapeuta specialista in disforia di genere, tenere una vivace conferenza sulle suddette tematiche, organizzata da Arcigay “Nuovi Colori” Verbania e Arcigay “Rainbow” Valsesia e Vercelli. Partendo da un monologo di Luciana Littizzetto abbiamo cominciato con un po’ di umorismo a esplorare le differenze tra donne e uomini sulla base delle abitudini e dei comportamenti, in parte innati (ma mai esclusivamente maschili o esclusivamente femminili) e per la maggior parte frutto di condizionamenti tradizionali e culturali. Abbiamo proseguito ricordando (o scoprendo) quanto possono essere pesanti i condizionamenti e i preconcetti di genere soprattutto nei bambini e nei giovanissimi: chi di noi, di fronte a un maschietto che pretende di usare il rossetto della mamma, glielo darebbe a cuor leggero, oppure regalerebbe un bel pallone a una femminuccia? Gli stereotipi di genere, fortissimi nell’immaginario collettivo fino a poco tempo fa, stanno ora cedendo terreno di fronte alle nuove ricerche nel campo della psicologia. Il cervello maschile e quello femminile non sono esattamente uguali (ce lo dice la neurologia), ma molti uomini hanno tratti caratteriali femminili come molte donne eccellono in campi considerati tipicamente maschili. L’esperienza della dottoressa Cammarota ci ha fatto intravedere come la scoperta della propria autentica identità, sessuale e di genere, possa essere per i giovanissimi un momento critico ma anche la porta a una rinnovata visione di se stessi.

Da qui siamo passati a esplorare la relazione tra identità di genere (il sentirsi uomo o donna), il ruolo di genere (l’essere percepito/a uomo o donna in base all’aspetto esteriore) e l’orientamento sessuale. Ogni essere umano si trova, a ognuno di questi tre livelli, in un certo punto della linea immaginaria (il continuum) che sta tra le due polarità (uomo/donna, maschile/femminile, omosessuale/etero); i tipi puri non esistono. I tre livelli sono indipendenti: una persona può essere percepita come donna ma sentirsi uomo, senza per questo essere attratta dalle donne. Tutto questo è stato affrontato in maniera sintetica, ma completa e precisa dalla dottoressa Cammarota, notevole per competenza e verve, che nota subito chi sta sbadigliando e ci tiene a far alzare la manina al pubblico per un veloce sondaggio; c’è stata anche occasione di far notare come, dopo una giornata professionale dedicata in gran parte al sesso, una psicologa si possa sentire piuttosto “caricata” (e il marito non sempre apprezza, non è dato sapere perché). La cornice umoristica è stata arricchita da un fedele seguace delle serate LGBT al “Santa Cruz”, che ha tenuto a partecipare al dibattito pur non essendo in condizioni di “spirito” adeguate (una delle poche parole che siamo riusciti a comprendere era “Amintore Fanfani”, cosa che ha scatenato vieppiù l’ilarità).

Al di là delle battute, la serata è stata seguita con estrema attenzione e le domande del pubblico sono lì a testimoniarlo: chi ha voluto sapere come entra il desiderio di maternità/paternità nell’identità di genere, permettendo di accennare alla questione, delicata per molte donne, della sterilità e della sua crescente incidenza, chi ha voluto delucidazioni, da psicanalista, su aspetti più tecnici e professionali. Forse, anzi senza dubbio, è un argomento troppo vasto per essere esaurito in due ore di dialogo. L’auspicio è di proseguire con serate culturali di questo tipo e di approfondire sempre di più argomenti che vanno a toccare la vita di moltissimi nostri contemporanei: la fame autentica di sapere è così, più viene saziata più cresce. Alla fine della conferenza c’è stata anche l’occasione di firmare a far firmare una petizione a sostegno dei progetti di educazione al rispetto delle differenti identità di genere e orientamenti sessuali nelle scuole:

http://www.agedonazionale.org/2015/02/17/petizione-stop-allomofobia-scuola-nessuno-e-uguale-tutti-uguali/

Un momento di chiacchiere attorno a una birra ha concluso una serata nella quale forse qualcuno è venuto a contatto con argomenti del tutto nuovi: un’occasione per riflettere sul mondo in cui viviamo e sui nuovi problemi che pone.

Giacomo Tessaro

“La formazione dell’identità sessuale. Teorie e ipotesi” Conferenza a Borgomanero, 12 marzo 2015

serata-su-identità-sessualeArcigay “Nuovi Colori” Verbania e Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli nell’ambito del ciclo di incontri “Marzo in Rosa e Azzurro” organizzato dal Circolo “Santa Cruz” sono orgogliosi di invitarvi a una conferenza della

Dott.ssa
Patrizia Cammarota

LA FORMAZIONE DELL’IDENTITÀ SESSUALE. TEORIE E IPOTESI

giovedì 12 marzo 2015
ore 21:00

presso il CircoloSanta Cruz

via del Forno, 14 a Borgomanero (NO)

La dott.ssa Cammarota ci illustrerà che essere donna o essere uomo è una condizione legata a qualcosa che va ben oltre il sesso anatomico alla nascita, accompagnandoci in un viaggio alla scoperta di come si forma l’identità sessuale.

“Festival della dignità umana” 2014.

1005403_501786729893291_1277874662_nNell’ambito della prima edizione del

Festival della dignità umana2014

che dal 15 maggio al 7 giugno si svolgerà tra Arona, Borgomanero, Ghemme, Omegna e Romagnano Sesia segnaliamo e vi invitiamo a partecipare a una serie di appuntamenti sul tema “Differenze di genere e di orientamento sessuale” oganizzati da Associazione Dignità e Lavoro ” Cecco Fornara” e Fondazione Persona – La Veja Masca anche con la partecipazione di Arcigay “Nuovi Colori” Verbania.

ARONA

Martedì 20 maggio – ore 18:00,
Aula Magna Comune:
Sesso/genere. Oltre l’alternativa“.
Presentazione del libro di Pier Davide Guenzi.

Mercoledì 21 maggio – ore 21:00,
Aula Magna Liceo Fermi:
ApertaMente. I diritti delle persone omosessuali“.
Tavola rotonda.

Giovedì 22 maggio – ore 20:00,
Meltin’ Pop
Due volte genitori“.
Apericena e proiezione del documentario con la presenza del regista
Claudio Cipelletti

Sabato 24 maggio – ore 21:00,
Aula Magna Comune:
Famiglia e sessualità: i diritti che mancano“.
Incontro con Chiara Saraceno.

Lunedì 26 maggio – ore 21:00,
Aula Magna Liceo Fermi:
Donne nella letteratura e nella realtà“.
Serata di teatro, informazione e testimonianza.

VERBANIA

Venerdì 23 maggio – ore 21:00,
Teatro S. Anna:
Nasco Domani
Spettacolo teatrale di e con Giovanni Siniscalco

adl-nuovologo-persona-okcalendario eventi Festival della Dignita Umana 2014

http://www.dignitaumana.it/

“L’arte di trattare le femmine” – le foto dell’evento.

10154296_10203350525114032_2028153707_n 1962790_10152317808568817_1350790108_n 6997_10203350538074356_708351880_n 10168214_10203350538234360_1575496816_n 10155498_10203350525234035_2029838376_n 1924531_10203350527874101_2027925564_nEcco le foto della nostra Claudia Crolla della serata sull'”Arte di trattare le femmine” a Borgomanero.

Cogliamo l’occasione per ringraziare ancora il “Circolo di Santa Cruz” e in particolare Cecilia Di Cerbo per l’ospitalità e la collaborazione.

“L’arte di trattare le femmine” al Circolo di Santa Cruz di Borgomanero – 27 marzo 2014.

1911667_1397715227166887_1814793262_nArcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli ha il piacere di estenderevi l’invito a una serata su

“L’ARTE DI TRATTARE LE FEMMINE”,

Giovedì 27 marzo 2014
alle ore 21:00

presso il
Circolo di Santa Cruz
in Via del Forno, frazione Santa Croce,
Borgomanero

Dopo un intervento sul corpo femminile, le teorie e i pregiudizi sul suo presunto “funzionamento” nell’Antica Grecia, il nostro Stefano prenderà la parola per tenere dei “Discorsi di un certo genere” illustrando il concetto di identità sessuale nelle sue componenti: sesso biologico, identità di genere, ruolo di genere e orientamento sessuale. In seguito gli studenti dell’ITI “Leonardo Da Vinci” di Borgomanero presenteranno i risultati di un questionario sull’omosessualità rivolto a un campione di ragazzi dai 16 ai 19 anni. Infine saranno proiettati tre video, realizzati dagli studenti dello stesso Istituto, sulla tematica del femminicidio ai giorni nostri.

Assieme ad Arcigay “Nuovi Colori” di Verbania saremo anche presenti con un nostro stand.
Troverete le nostre volontarie e volontari che proporranno tutti i gadgets delle nostre Associazioni e della campagna nazionale Arcigay contro l’omofobia, materiali per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e sarà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione; inoltre avrete

la possibilità di tesserarvi o rinnovare la tessera di Arcigay “.

Non mancate di venirci a trovare!

https://www.facebook.com/circolo.santacruz?fref=ts

 

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: