Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Articoli con tag ‘Arcigay Nuovi Colori Verbania’

Le foto di Arcigay “Rainbow” al Milano Pride 2015!

11221886_10207031257810049_5263042041122684565_n-1 1536551_10207031697301036_5827330447738025822_n 11709721_10207031361292636_7551306492913732302_n 11709539_10207031584258210_1720806272853746790_n 11703016_10207031463415189_5635641914956885972_n 11403127_10207031474335462_4996390034512162422_n 10985230_10207031466375263_3604459740329233961_n 11046323_10207031468015304_2667734044970255151_n 1797576_10207031693540942_5432055461279815885_n 11666235_10207031490655870_3952329884257192091_n 11138490_10207031364532717_6857365325461024970_n 11666185_10207031226409264_2539874540120809033_nI nostri e le nostre attivist* e simpatizzant*, assieme ai nostr* amici e amiche di Arcigay “Nuovi Colori” Verbania, hanno partecipato al Milano Pride 2015; grazie a Antonella, Claudia,  Riccardo, Sergio e Stefano.

Foto di Claudia Crolla.

Annunci

I nostri ringraziamenti per l’Assemblea Congressuale ad Albano Vercellese, 14 giugno 2015

Ringraziamo tutte le socie e soci che hanno dato il loro indispensabile e prezioso contributo alla vita della nostra Associazione partecipato ieri ad Albano Vercellese alla nostra prima Assemblea Congressuale e faremo tutto il possibile per non deludere la stima a fiducia che ci hanno dimostrato. Ringraziamo la Segreteria Congressuale per avere condotto egregiamente L’Assemblea.

Ringraziamo tutte le persone che ci hanno raggiunt* per la conferenza stampa che ha seguito l’Assemblea Congressuale e quelle che si sono fermate con noi per condividere la nostra cena di festeggiamento.

Ringraziamo lo Staff della “Locanda delle Lame” per la professionalità, cortesia e simpatia che ci ha dimostrato e per l’alta qualità del servizio offertoci.

Cogliamo l’occasione per ringraziare in particolare tutte le Autorità, tutte le Associazioni e i Partiti politici, tutt* i e le rappresentanti di Associazioni e Partiti politici , tutt* i e le singol* simpatizzanti che hanno portato il loro saluto e ci hanno dimostrato la loro vicinanza, stima e affetto in un momento per noi così importante, grazie a

– Arci Vercelli, Biella e Alto Canavese
– Arcigay Pavia – Arcigay Verbania
– CGIL Asti – Ufficio Nuovi Diritti
– Circolo dei Lavoratori di Porta Torino di Vercelli
– Giovani Democratici Vercelli
– Italia dei Valori Vercelli
– Movimento 5 Stelle Vercelli
– Oficina delle Idee di Gattinara
– Partito Democratico Vercelli
– Partito della Rifondazione Comunista Vercelli

– Luigi Bobba, Sottosegretario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
– Guglielmo Brugnetta, Segretario provinciale Giovani Democratici
– Adriano Brusco, Consigliere comunale Vercelli Movimento 5 Stelle
– Jacopo Cirio, Vice segretario provinciale PD
– Valter Clemente, Presidente di ARCI Vercelli, Biella e Alto Canavese
– Giovanni Corgnati, Consigliere regionale PD
– Lynda Dematteo, Antropologa e Politologa
– Gian Paolo De Dominici, Segretario provinciale PD
– Maura Forte, Sindaco di Vercelli
– Giuseppe Iriti, Partito della Rifondazione Comunista
– Gabriele Molinari, Consigliere regionale PD
– Paola Olivero, Consigliere provinciale PD
– Alessandro Portinaro, Sindaco di Trino Vercellese
– Marco Pustianaz, Professore Associato presso l’U.P.O.
– Carlo Rossi, Consiglire Provinciale Vercelli Italia Dei Valori
– Caffè Centrale di Pray Biellese
– Lo Stampatello Casa Editrice

11034633_10206339448628920_1162400184_oIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli

Il Consiglio Comunale di Verbania approva il “Registro delle Unioni Civili”

LOGO-ARCIGAYgedologoPubblichiamo un Comunicato Stampa di Arcigay “Nuovi colori” e AGEDO Verbania e ci uniamo alle congraturazioni per l’importante avanzamento di diritto e civiltà voluto dal Consiglio Comunale di Verbania.

E’ un segnale importante quello lanciato il 31 marzo scorso dall’Amministrazione di Verbania e dal suo Consiglio Comunale che con 25 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti, ha istituito il Registro delle Unioni Civili e, di conseguenza, ha confermato il suo impegno nel riconoscimento di una piena eguaglianza tra le cittadine e i cittadini, e tra le coppie siano esse costituite da persone dello stesso sesso o di sesso diverso.

Aspettiamo da anni che il Parlamento riconosca il diritto fondamentale a sposarsi anche per le persone gay e lesbiche. Sono 21 gli Stati dell’Unione Europea che hanno riconosciuto diritti anche alle coppie dello stesso sesso e 13 quelli che hanno esteso il matrimonio. L’eguaglianza tra i cittadini che è alla base della democrazia si applica ai diritti, siano essi quelli riconosciuti attraverso leggi nazionali, sia ai diritti e all’accesso ai servizi che competono alle Amministrazioni locali. Da molti anni tante Amministrazioni comunali, con Verbania sono esattamente 204, hanno esteso alcuni diritti di propria competenza anche alle coppie di fatto. Lo strumento del Registro delle unioni civili applica il principio di non discriminazione, dettato dalla nostra Costituzione, alle materie di competenza comunale; è questo un passo e una presa di posizione politica verso la parità e il rispetto di ogni persona, coppia e famiglia.

Ringraziamo il Sindaco Silvia Marchionini e il Consiglio Comunale per l’impegno e l’azione intrapresa e rinnoviamo il nostro invito a proseguire nelle azioni di lotta alle discriminazioni e all’omofobia che contraddistinguono la nostra Città da molti anni. La vicinanza e il sostegno delle Istituzioni non è su questi temi fondamentale solo per noi, ma un segno visibile per tutti i cittadini e le cittadine.

Abbiamo ascoltato con attenzione l’intervento del Sindaco come quello dei Consiglieri Comunali. Abbiamo ascoltato parole importanti che riconoscono la dignità anche delle nostre relazioni. Parole che possono sembrare banali a chi non ha resistenze o le ha superate, ma che acquistano peso nei confronti di chi questo percorso deve ancora intraprenderlo. Il pregiudizio alimenta la paura di tanti gay e lesbiche che si sentono costretti a stare nell’invisibilità, a fingere di essere quel che non sono, per non incappare in pesanti giudizi e forme di esclusione sociale. La promozione di una cultura che rispetti e valorizzi le differenze passa attraverso l’informazione e l’educazione come anche attraverso la fondamentale azione delle Istituzioni.

Abbiamo sentito anche di obiezioni sull’utilità del registro fino ad arrivare a chi ha ipotizzato la possibilità di istituire registri anche per cose che nulla hanno a che vedere con le coppie di fatto o con l’omosessualità, ovvero la poligamia e la pedofilia. Gay e lesbiche, è tanto scontato quanto utile da ripetere, meritano non solo lo stesso trattamento ma anche lo stesso rispetto di tutte e tutti.

Verbania è stata ed è una Città aperta e pronta a combattere contro le discriminazioni e l’omofobia, lo è oggi grazie anche a questo Registro.

Stefano Salerno – Presidente di Arcigay Nuovi Colori Verbania Onlus
Elena Broggi – Presidente di Agedo Verbania Onlus Associazione Genitori, parenti e amici di omosessuali
Marco Coppola – Consigliere nazionale di Arcigay

Davide Bono, Sergio Chiamparino, Mauro Filingeri, hanno sottoscritto il documento di impegno redatto dal Coordinamento Torino Pride

logocoordinamento_okiPubblichiamo un comunicato del Coordinamento Torino Pride GLBT.

Il Coordinamento Torino Pride Lgbt rende noto che i candidati presidenti di Regione Davide Bono, Sergio Chiamparino e Mauro Filingeri hanno sottoscritto la proposta di impegno politico.

A oggi sono invece pervenute le seguenti firme di candidate e candidati al Consiglio Regionale: Silvana Accossato (PD), Daniela Albano (Movimento 5 stelle), Xavier Bellanca (Movimento 5 stelle), Igor Boni (PD), Damiano Carretto (Movimento 5 stelle), Marco Casciola (SEL), Luca Cassiani (PD), Monica Cerutti (SEL), Mario Cifarelli (Moderati), Dario Cucco (SEL), Michele Curto (SEL), Mirko Dancelli (Movimento 5 stelle), Emanele Di Caro (PD), Daniela Di Virgilio (Movimento 5 stelle), Lia Fubini (SEL), Marco Grimaldi (SEL), Lidia Krieger (SEL), Fabio Martina (Movimento 5 stelle), Piera Levi Montalcini (Moderati), Antonino Martino (SEL), Marcello Mazzù (PD), Michele Presutti (SEL), Rosaria Tribolo (SEL), Giovanni Zarrillo (Movimento 5 stelle) e Massimo Zesi (L’altro Piemonte a sinistra).

Il documento, che richiede alle candidate e ai candidati di impegnarsi a sostenere alcune richieste durante tutto il mandato, è diviso in otto punti, tra i quali: l’inserimento nello Statuto Regionale del principio di non discriminazione; l’approvazione di una legge quadro regionale per la piena applicazione del principio di non discriminazione, comprensivo della non discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere, nelle materie di competenza regionali; l’utilizzo di fondi strutturali per la realizzazione di iniziative di contrasto alle violenze e discriminazioni e assistenza alle vittime di violenza e discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere; l’estensione di diritti e doveri previsti dalle leggi regionali (nelle materie di competenza regionale) per le coppie sposate anche alle coppie non sposate (definite secondo la legge anagrafica) e inoltre la stesura di linee guida regionali per definire standard di qualità per l’accesso al servizio sanitario delle persone che intendono effettuare riconversione chirurgica (legge 164/1982) e la garanzia per l’utilizzo dei farmaci necessari durante l’intero arco di vita per il trattamento delle persone intersessuali. Infine chiede di mettere in campo iniziative rivolte al mondo del lavoro, dell’educazione, dell’associazionismo giovanile e sportivo per combattere l’omofobia e la transfobia e la strutturazione del dialogo tra le associazioni e la Regione.

Il documento è stato redatto dal Coordinamento Torino Pride LGBT (a cui aderiscono AGEDO Torino; ArciGay “Ottavio Mai” Torino; Associazione Culturale/Ricreativa Sauna 011; Associazione di Volontariato LAMBDA; Associazione GattoNero; Associazione Radicale Certi Diritti; Associazione TeSSo – Associazione Trasformazione e Sviluppo Sociale; Associazione Viottoli – Pinerolo esperienze di liberazione umana e di ricerca di fede; Centro Studi e Documentazione “Ferruccio Castellano” – fede, religione omosessualità; Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni; Gruppo L’Altra Martedì – spazio di politica, cultura e aggregazione lesbica femminista; Gruppo Luna – supporto e aggregazione per persone transessuali/trans gender; L’Altra Comunicazione, Associazione culturale per la diffusione della Cultura di Genere attraverso le arti visive; Maurice GLBTQ; Polis Aperta; RGR Rete Genitori Rainbow) e sostenuto dalle associazioni Arcigay Figli della Luna di Cuneo, Arcigay Rainbow Vercelli, Arcigay Nuovi Colori di Verbania e Tessere le Identità di Alessandria.

Il Torino Pride è on line su:

http://www.torinopride.it

http://www.facebook.com/TorinoPride

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: