Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

11034633_10206339448628920_1162400184_oPubblichiamo un articolo del nostro Giacomo, che ringraziamo moltissimo per la precisione e l’affetto che mostra nei suoi interventi, sull’Assembela congressuale di Arcigay “Rainbow” ad Albano Vercellese.

In una cornice inedita (la sede del Parco delle Lame del Sesia di Albano Vercellese), quanto sobriamente elegante, si è svolto domenica 14 giugno il secondo Congresso di Arcigay Rainbow Valsesia-Vercelli. La piccola sala concessaci si è riempita rapidamente di una buona rappresentanza di iscritt* e di attivist*. Tutte o quasi le persone più impegnate nel progetto Rainbow erano presenti a questo momento di ritrovo, di convivialità e di bilancio. A fianco della “Presidentessa” uscente, Anita Sterna per tutto il tempo del Congresso c’era il Segretario e cancelliere Davide Depaulis: la sua attività è stata fin dai primordi fondamentale per gli atti ufficiali dell’Associazione, come mi confiderà più tardi la stessa Anita. Tra i compiti del Congresso, la nomina del nuovo Presidente e Vicepresidente e dei Consiglieri, che si occuperanno poi delle deleghe a loro affidate. Le votazioni palesi si svolgono senza particolari sussulti e nemmeno quelle a scrutinio segreto, coordinate dalle scrutatrici Chiara Hasanaj e Giulia Bodo, registrano eventi di rilievo: nuova “Presidentessa” viene eletta all’unanimità l’unica candidata Laura Leone e Anita Sterna diviene Vicepresidente a larghissima maggioranza: da registrare però i tre voti inaspettati a favore dell’outsider Mauro Paolotti. In seguito la discussione dei punti all’ordine del giorno si inceppa sulla questione dei Probiviri (una delle parole chiave della giornata) e delle regole per l’espulsione di un membro, ma l’aggiornamento del Congresso è l’occasione per gustare le specialità dolci della casa: torta alle pesche, crostata, marmellate e macedonia accompagnati da grandi bicchieri di vino e sigarette. La discussione riprende anche se in ritardo e riceviamo la visita di varie realtà del territorio, tra cui il Circolo dei Lavoratori di Porta Torino di Vercelli nella persona di Costantino Zappino, il Partito Democratico di Vercelli e Valsesia nella persona del Consigliere di Arcigay “Rainbow”, Filippo Stramaccioni e il Partito di Rifondazione Comunista rappresentato da Giuseppe Iriti. Alla fine viene il momento del cambio di guardia al vertice: la “Presidentessa” uscente Anita rievoca i tre anni di attività, il primo Congresso, i primi iscritt* e le avventure vissute assieme a un gruppo di persone che sono uscite tutte arricchite da questa esperienza iniziata in un ambiente piccolo, isolato e non sempre facile. Le emozioni prendono il sopravvento e Anita si abbandona alla commozione, ma l’applauso del pubblico e la dichiarazione di amicizia di Laura Leone sono al tempo stesso un nuovo inizio e un segnale di continuità. Le parole di Laura riassumono bene il percorso di molte persone LGBT in un paese di provincia, il loro isolamento, la gioia e la forza che traggono dal partecipare a un’esperienza comune e condivisa. È tempo di chiudere il Congresso, salutare chi parte e prendere un aperitivo per chi si ferma a cena; il secondo Congresso di Arcigay Rainbow Valsesia-Vercelli (nome ufficiale della nostra realtà, approvato assieme al nuovo logo) non si è risolto in una sterile discussione burocratica ma, come sempre, è stata un’occasione di rinsaldare amicizie e rapporti di collaborazione e militanza.

Giacomo Tessaro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: