Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

71SYI8sP0NL Segnaliamo la ristampa della traduzione italiana del romanzo d’esordio di Jean Genet,

“Notre-Dame-des-Fleurs”,

pp. 259, € 17,00;
Il Saggiatore, 2015.

Divine e i suoi molti amanti abitano una Montmartre sgargiante: si ubriacano nei caffè fumosi, adescano clienti nei vicoli equivoci, si amano nelle soffitte disordinate e si torturano. Figure evocate da un narratore chiuso in cella – come Genet stesso, che compose il romanzo in carcere -, Divine, Minion, Gorgui e lo spietato Notre-Dame-des-Fleurs danno anima, corpo, voce a una rappresentazione rituale in cui nessuno può eludere il ruolo che gli è proprio – il Magnaccia, la Checca, l’Assassino, il Soldato, il Negro – e in cui la Parigi degli anni venti, scandalosa e appariscente, diventa palcoscenico di uno spettacolo che sembra la vita, ma è molto di più. Nata da ricordi personali e da personali ossessioni erotiche, frutto di un insopprimibile bisogno evasivo ed eversivo, nella prosa irripetibile di Genet la vicenda di Divine ha l’esemplarità trasognata della vita di un santo, e una forza visionaria tanto dirompente da portare i personaggi a travalicare i confini dell’intreccio e visitare, a guisa di apparizioni angeliche, il narratore incarcerato, confondendo ciò che è reale e ciò che non lo è. Ma non importa, inutile gridare all’inverosimiglianza: l’unico modo per essere veritieri, dice il narratore, è mentire.

http://das-kabarett.blogspot.it/2015/02/notre-dame-des-fleurs-di-jean-genet.html

http://lafrusta.homestead.com/rec_Genet.html

Jean-Genet-1Jean Genet (Parigi, 1910 – Parigi, 1986) romanziere, drammaturgo e poeta è una delle figure più complesse e provocatorie della letteratura del Novecento. Dopo un’infanzia di abbandono e miseria, i primi furti, la sua vita si è svolta fra la colonia penale a Mettray, il servizio militare in Siria e Marocco, i vagabondaggi omosessuali, il ritorno in Francia e di nuovo il carcere.

In lui la vita e l’opera d’arte si intrecciarono profondamente al punto da rendere difficile la distinzione tra episodi inventati ed esperienze realmente vissute dall’autore. Nei suoi romanzi e nei drammi bene e male si intrecciano e si completano e l’erotismo, filtrato da un desiderio mai nascosto, si esprime in personaggi ambigui, violenti e a volte corrotti: “Anche se non son sempre belli, gli uomini votati al male possiedono le virtù virili”.

http://it.wikipedia.org/wiki/Jean_Genet

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: