Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

5661688Segnaliamo la traduzione dell’ultimo romanzo di Damon Galgut,

“Estate Artica”

pp. 368, € 19,50,
E\O Edizioni, 2014.

“Estate artica” è la storia romanzata di uno dei maggiori scrittori britannici, E.M. Forster, l’autore di capolavori quali “Passaggio in India”, “Maurice”, “Camera con vista”. Forster, omosessuale in un’Inghilterra puritana, tentò per tutta la vita di sfuggire all’opprimente ambiente della provincia inglese e fu un grandissimo viaggiatore. I suoi viaggi non furono solo la scoperta di posti esotici, dove immergersi in stili di vita opposti a quelli occidentali e dove verificare l’ingiustizia sprezzante con cui l’Impero britannico trattava le proprie colonie, ma furono ancora di più la ricerca di passioni amorose, di affinità elettive con uomini di altre razze e culture, che Forster sentiva più vicini al proprio animo e al proprio desiderio.

Questo romanzo parla di differenze, di distanze, e di ponti gettati sugli abissi al fine di colmarle: c’è la distanza fra inglesi e indiani, dominatori e dominati, con le questioni politiche ed etiche che solleva; una distanza che si riverbera anche nelle relazioni affettive tra uomini nati su sponde diverse della vita e della società. Ci sono le difficoltà legate all’essere omosessuali nella società inglese in un’epoca come l’inizio del Novecento, con il segreto a cui si era costretti, la pressione del conformismo sociale e il conseguente senso di disperata solitudine, reso dall’autore con grande forza drammatica.

«un’immagine del millennio che tutti i buoni cittadini stanno cooperando per creare», E.M. Forster.

http://www.edizionieo.it/recensioni_visualizza.php?Id=4136

http://www.edizionieo.it/recensioni_visualizza.php?Id=4064

http://www.edizionieo.it/recensioni_visualizza.php?Id=4097

arts-graphics-2008_1128888aDamon Galgut, è nato a Pretoria nel 1963, ma residente a Cape Town. Ha sviluppato la sua passione per la narrativa durante le lunghe degenze per la terapia di un cancro che gli è stato diagnosticato all’età di sei anni e che considera l’evento centrale e il cataclisma della sua vita. Ha studiato drammaturgia all’università di Cape Town ed esordisce a soli diciassette anni col romanzo autobiografico “A Sinnless Season”. È tra gli scrittori di maggior successo della generazione letteraria sudafricana post-apartheid, premiato col Booker Prize nel 2003 e col Commonwelth Writers Prize per la sezione Africa. Ha scritto 4 drammi e pubblicato 5 romanzi tra cui “Il buon dottore” (Guanda 2005), romanzo che gli ha dato la notorietà, “L’impostore” (Guanda 2009) e “In una stanza sconosciuta” (Edizioni E/O 2011). Damon Galgut è dichiaratamente omosessuale e ha affermato di avere perciò una particolare attenzione per le relazioni omoaffettive nelle sue opere.

http://www.edizionieo.it/catalogo_visualizza.php?Id=1394http://en.wikipedia.org/wiki/Damon_Galgut

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: