Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Archivio per giugno, 2014

Segnalzione: Alberto Arbasino – “Ritratti italiani”

70653c2f625469b399ae76d3eab95408_w_h_mw650_mhSegnaliamo l’ultimo libro di Alberto Arbasino,

“Ritratti italiani”,

pp. 552, € 28,00;
Adelphi Editore, 2014.

«Dalla A di Gianni Agnelli alla Z di Federico Zeri, alcune decine di conversazioni, interviste, dialoghi, e magari anche chiacchiere, con illustri contemporanei quali Roberto Longhi, Aldo Palazzeschi, Giovanni Comisso, Mario Soldati, Cesare Brandi, Federico Fellini, Luciano Anceschi, Luchino Visconti, Alberto Moravia. E notevolissimi coetanei, o quasi – da Calvino e Testori e Pasolini, a Parise e Manganelli e Berio –, coi quali ci si ripromettevano lunghe polemiche anziane davanti a un bel camino acceso, con vino rosso e castagne e magari cognac. Invece, la storia girò diversamente. E così, oltre ad alcuni coetanei vitali e viventi, eccoci qui con care e bizzarre memorie evidentemente prenatali: Dossi, Tessa, Puccini, D’An­nun­zio, e la mia concittadina vogherese Carolina Invernizio, nonna o bisnonna di mezza Italia letteraria».

arbasino01ghttp://it.wikipedia.org/wiki/Alberto_Arbasino

http://vivimilano.corriere.it/arte-e-cultura/arbasino-italiani-illustri-nuovo-libro_223352571020.shtml

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/ritratti-divino-arbasino-ultimo-triste-incontro-fellini-78930.htm

Arcigay “Rainbow” nell’ Onda Pride!

ondapride2014_logoIn occasione della “Giornata Mondiale dell’Orgoglio LGBTQI” che si celebra sabato 28 giugno, Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli si unisce all'”Onda Pride” che festeggia anche il ventesimo anniversario del Pride in Italia, aderisce alle istanze  della manifestazione e partecipa contemporaneamente con due nostre delegazioni al Torino Pride e al Milano Pride.

L’appuntamento a Torino è alle ore 15.30 in Piazza XVIII dicembre davanti alla vecchia stazione Porta Susa; a Milano invece il ritrovo è in Piazza Duca D’Aosta alle 16:00, con partenza del corteo alle 17:00.

Ci troveremo nei punti di partenza della manifestazione e sfileremo insieme per il primo tratto del percorso, visto che poi è molto bello anche muoversi per la sfilata e mischiarsi liberamente ai\alle partecipanti…

Buon Pride a tutt*!

RAINBOW VALSESIAIl Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli

III° Forum Italiano dei Cristiani LGBT – Roma 4/5 ottobre 2014

d6c8cbc6-c5f3-4995-8e29-9a6af92ebc5dPubblichiamo un comunicato del Forum dei Cristiani LGBT.

Carissima amica, carissimo amico

Il Forum è un grande evento che si tiene ogni 2 anni e che è occasione di dibattiti, relazioni e conferenze sui temi della fede e dell’omosessualità.

La terza edizione del “Forum dei cristiani LGBT italiani” intitolata

Testimoniamo la nostra speranza!

si svolgerà a Roma nel week end del
4-5 ottobre 2014
presso il “Centro Pellegrini Santa Teresa Couderc”
in Via Vincenzo Ambrosio, 9.

La prima e la seconda edizione, rispettivamente nel 2010 e nel 2012, sono state una occasione straordinaria per conoscerci, crescere insieme come persone e come comunità, scambiare esperienze e testimonianze sul tema “fede e omosessualità”, porre le basi per affrontare il futuro nelle nostre chiese.

La terza edizione del Forum cade in un anno speciale, specialmente per la chiesa cattolica, dal momento che papa Francesco ha convocato una assemblea straordinaria del Sinodo dei Vescovi per discutere il tema “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione” (5-19 ottobre 2014), preceduto da una innovativa fase di ascolto “dal basso” che consiste nella raccolta di contributi e che vede molti gruppi ecclesiali, anche di cristiani LGBT, impegnati nel fornire risposte e testimonianze.

La rilevanza del tema scelto con riguardo anche alla considerazione della condizione omosessuale e transessuale in seno alla chiesa cattolica e alle chiesa cristiane in generale, ha indotto il Forum europeo dei gruppi cristiani LGBT ad avanzare la proposta di una conferenza teologica internazionale che si svolga prima dell’inizio del Sinodo e che possa affrontare il tema “fede e omosessualità”, con l’intento di animare l’argomento da diverse prospettive teologiche.

La conferenza dal titolo “Le strade dell’amore” fornirà importanti contributi e proposte per il Sinodo, con particolare riferimento alla pastorale “con le persone omosessuali e transessuali” e si svolgerà il giorno prima dell’inizio del Forum, venerdi 3 ottobre, sempre a Roma, presso l’aula magna della Facoltà Valdese di Teologia. Tutti i partecipanti al Forum sono invitati.

Ti aspettiamo al Forum!

Lo staff del Comitato organizzatore del 3° Forum Italiano Cristiani LGBT

Sito web: http://www.forumcristianilgbt.it

Per contattarci: forumcristianilgbt@gmail.com

 

“L’abominevole diritto” a Novara – 27 giugno 2014

10426747_339331139556046_5943888698859106920_nArcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli è davvero lieta di comunicarvi che i nostri amici di NovarArcobaleno, in concomitanza con la “Milano pride week” e il “Mese dell’orgoglio” GLBT, ci invitano alla presentazione del libro

“L’abominevole diritto. Gay e lesbice, giudici e legislatori”

e al dibattito con gli autori Matteo Maria Winkler, avvocato parte della “Rete Lenford”, docente di diritto presso l’Università Bocconi, scrittore e blogger, e Gabriele Strazio, attivista LGBT e scrittore,

Venerdì 27 giugno 2014
alle ore 21:00

presso la Sala della Circoscrizione Centro,
in Corso Italia, 48 a Novara.

Non mancate di partecipare!

L-abominevole-diritto1https://www.facebook.com/events/779939278705372/?ref_newsfeed_story_type=regular

http://www.ilsaggiatore.com/argomenti/nessun-argomento/978-88-428-1666-9/labominevole-diritto-in-libreria-dal-1-giugno/

https://rainbowvalsesia.wordpress.com/2013/04/22/segnalazioni-stefano-rodota/

Segnalazione: Éduard Louis – “Il caso Eddy Belgueule”

2926573-9788845277290Segnaliamo la traduzione del primo romanzo, ampiamente autobiografico, di Éduard Louis

“Il caso Eddy Belgueule”,

pp. 176, € 16,00;
Bompiani Editore, 2014.

“Mi sono allontanato di corsa, subito. Giusto il tempo di sentire mia madre che diceva Cosa fa quel diavolo? Non volevo restare con loro, rifiutavo di condividere quel momento. Ero già lontano, non appartenevo più a quel mondo ormai, la lettera lo diceva. Sono andato nei campi e ho camminato per buona parte della notte, il fresco del Nord, i sentieri sterrati, l’odore della colza, molto forte in quella stagione dell’anno. Tutta la notte fu consacrata all’elaborazione della mia nuova vita, lontano da lì.” In realtà la ribellione contro i miei genitori, contro la povertà, contro la mia classe sociale e il suo razzismo, la sua violenza, i suoi riti, sono venuti dopo. Perché prima della mia rivolta contro il mondo della mia infanzia, è stato il mondo della mia infanzia a rivoltarsi contro di me. Troppo presto, infatti, sono diventato per la mia famiglia e per gli altri un motivo di vergogna, persino di disgusto. Non ho avuto altra scelta che scappare. E questo libro è il mio tentativo di comprendere.

AVT_Edouard-Louis_459http://it.wikipedia.org/wiki/%C3%89douard_Louis

http://www.youtube.com/watch?v=tWxMe7jvUOU

http://www.femaleworld.it/il-caso-eddy-bellegueule-arriva-italia/

Segnalazione: Aldo Busi – “Sentire le donne (1989 – 2014)”

cover-webSegnaliamo la nuova edizione ampliata e riscritta della raccolta di racconti di Aldo Busi,

“Sentire le donne (1989 – 2014)”,

pp. 475, € 9,70;
Editoriale Il Fatto, 2014.

“Quando si tratta di andare a vedere delle donne, non mi trattiene niente e nessuno.”

La nuova edizione di Sentire le donne, accresciuta e interamente riscritta da Aldo Busi, racconta con ironia compassionevole e divertita i luoghi comuni, le mitologie della sessualità e la loro ricaduta, catastrofica, nella vita sociale e politica degli italiani. Un libro spassoso e commovente, osceno e delicato, un libro erotico più che mai, nuovo nella forma e nei contenuti.

UnknownAldo Busi è nato il 25 febbraio 1948 a Montichiari, dove ha mantenuto la residenza fiscale.

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/06/09/libri-sentire-donne-1989-2014-di-aldo-busi-da-domani-in-edicola-con-fatto/283830/

http://www.minimaetmoralia.it/wp/cerco-editore-per-non-scrivere-unintervista-a-aldo-busi/

« “…te lo dico fuori dai denti, gli italiani non vogliono i tuoi libri.” Mai mi è stato fatto un complimento più grande e meritato.»

Segnalazione: Gianvito Martino – “In crisi d’identità”

86ab90637e753707b316885b80f5e727Segnaliamo il saggio di Gianvito Martino,

“In crisi d’identità. Contro natura o contro la natura?”

pp. 174, € 16,00;
Mondadori università, 2014.

Cellule della pelle e del sangue diventano cellule embrionali, topi femmine diventano topi maschi, topi maschi diventano topi femmine, specie cambiano specie: non vi è dubbio che siamo arrivati al punto in cui definire l’identità a livello biologico è un’operazione destinata al fallimento, perché il concetto stesso di identità sembra avere poco senso, in natura. La cellula può decidere di cambiare forma e funzione, e quindi identità, anche dopo aver assunto la sua forma definitiva, considerata fino a poco tempo fa immutabile e irreversibile. Il genere, cioè l’essere maschi o femmine, è anch’esso soggetto a mutevolezze che possono stravolgerne il senso – ci sono organismi bisessuali o transessuali la cui dubbia identità di genere è essenziale per la loro stessa sopravvivenza. Pure la specie può cambiare. È proprio la mancanza di identità a rendere possibile la vita, ed è il concetto di plasticità, in contrapposizione a quello di identità, a caratterizzare la natura. Se assumiamo questo sguardo, gli sviluppi della scienza ci spaventeranno di meno, perché ci riveleranno ciò che la natura sa già da miliardi di anni e le questioni ideologiche legate a tematiche di tipo sessuale, specista o razziale non potranno così più ammantarsi di una inesistente realtà biologica. Ed additare come ‘contro natura’ certi comportamenti assolutamente naturali significherà ignorare la realtà delle cose scegliendo, deliberatamente, di essere ‘contro la natura’.

MartinoGianvito Martino, medico, neurologo, dirige la Divisione di Neuroscienze dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano. È attualmente presidente della International Society of Neuroimmunology (ISNI) e Honorary Professor alla Queen Mary University di Londra (UK). Ha fondato nel 1999 la European School of Neuroimmunology (ESNI). Per la sua attività di ricerca ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Premio Rita Levi-Montalcini. I suoi studi sulle cellule staminali del cervello rappresentano una concreta speranza per lo sviluppo di nuove e più efficaci terapie per gravi malattie neurologiche tuttora incurabili. Tra le sue pubblicazioni: La medicina che rigenera. Non siamo nati per invecchiare (2009), Identità e mutamento. La biologia in bilico (2010, Premio Fermi Città di Cecina 2011 per la divulgazione scientifica) e Il cervello gioca in difesa: storie di cellule che pensano (2013, Premio per la Divulgazione Scientifica dell’Associazione Italiana del Libro).

https://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/libri/2014/05/29/in-crisi-didentita.-contro-natura-o-contro-la-natura_942359f9-a4a7-4fb2-8ad4-fd7be187b54d.html

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: