Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Archivio per marzo, 2014

Segnalazione: Tony O’Neill – “Sick City”.

sick_city_bigSegnaliamo il romanzo di Tony O’Neill,

“Sick City”,

pp. 340, € 17,00;
Palyground Editore, 2012.

Jeffrey e Randal vivono in una Los Angeles dove il mondo della rispettabilità si incrocia sempre e pericolosamente con quello del crimine e dove il potere del denaro regna indiscusso, quasi limpido nella sua assenza di contrappesi. Jeffrey è un ex ragazzo di strada nordirlandese, fuggito nella città californiana. Randal è un rampollo del più importante magnate cinematografico hollywoodiano. Si conoscono per caso in una clinica di disintossicazione gestita da un ambiguo dottore, che è anche un divo della televisione grazie a un reality dal titolo “Disintossicare l’America”, nel quale alcune micro-celebrità si sottopongono, o fingono di sottoporsi, al trattamento terapeutico. Jeffrey ha deciso di disintossicarsi subito dopo la morte improvvisa del suo compagno, un ex poliziotto molto più grande di lui, dedito ad attività e frequentazioni non sempre legali. Sa di dover essere pienamente in sé per poter affrontare un affare che potrebbe cambiargli per sempre la vita. L’affare riguarda una vecchia pellicola amatoriale pornografica in cui sono protagoniste alcune delle star più famose di Hollywood, ma in particolare Sharon Tate, l’ex moglie di Roman Polanski.

Tony O`Neill, American author/ musician Europe, Germany, Hamburg 2011Tony O’Neill (1978)
Ex musicista, si è fatto notare nell’universo letterario nel 2006 dando alle stampe un romanzo di ispirazione autobiografica, centrato sulla sua esperienza di tossicodipendente, dal titolo Digging The Vein. A questo sono seguiti Down and Out on Murder Mile (pubblicato da Harper Perennial) e Sick City.

http://www.playgroundlibri.it/libri.php?lid=62

http://www.rollingstonemagazine.it/recensioni/sick-city/

 

 

Annunci

IV “Festa delle Famiglie” – Firenze, 4 maggio 2014.

FF2014-FBPubblichiamo un comunicato con la preghiera di diffondere il più possibile.

Anche per il 2014 Famiglie Arcobaleno, l’associazione nazionale dei genitori e degli aspiranti genitori omosessuali, bisessuali e transessuali, organizza una giornata per festeggiare tutte le famiglie che si riconoscono in un’idea inclusiva di società. Quest’anno la VI edizione della Festa sarà nazionale e si terrà infatti in un’unica città, a Firenze, domenica 4 maggio; si articolerà lungo l’intera giornata con momenti di gioco e divertimento dedicati ai bambini, e momenti più impegnati con testimonianze di vita.

Le precedenti edizioni hanno registrato le adesioni e la partecipazione attiva di un numero crescente di associazioni e movimenti, da quelli rappresentativi della galassia LGBT per i diritti civili universali, a realtà familiari come il Coordinamento Genitori Democratici, ad altre grandi organizzazioni attive nel sociale e per i diritti umani, come Legambiente ed Amnesty International.

Vi scriviamo perché vorremmo avervi accanto in questo evento di gioia e vita. I luoghi dell’evento potranno inoltre ospitare tavoli per la promozione delle singole associazioni, nonché attività e laboratori per i più piccoli, rispetto alla cui logistica sarà premura di Famiglie Arcobaleno organizzare l’assegnazione degli spazi in base alle richieste che perverranno dopo l’adesione. Vorremmo che passasse anche il messaggio che è fondamentale la partecipazione di tutti, anche fisicamente, per affermare una volta di più che tutte le famiglie sono belle e necessitano delle stesse tutele.

La nostra Festa nasce proprio con l’intento di coinvolgere tutte le realtà associative ed i singoli, perché pensiamo che solo insieme si possa abbattere il muro dell’odio e del pregiudizio che pochi, invero, ancora tentano di puntellare, per proteggere se stessi dalle proprie insicurezze e dalle proprie paure.

Ci piacerebbe riempire questa giornata dell’allegria e gioia di stare insieme. Per questo vi chiediamo di partecipare alla Festa, e innanzitutto di

formalizzare l’adesione contattando Famiglie Arcobaleno
entro il 7 aprile alle 20:00

e di sostenerci nella sua pubblicizzazione, mediante i canali di comunicazione interna ed esterna, locali e nazionali, formali e non: dagli uffici stampa alle newsletter al semplice passaparola, dai blog ai siti Internet, FB e Twitter, già in uso presso le vostre realtà.

Nel documento allegato troverete maggiori dettagli sull’articolazione della giornata: 20140325.festa.delle.famiglie.lancio

UnknownFlavio Romani,
Presidente Arcigay
Associazione LGBT italiana

 

 

“L’arte di trattare le femmine” – le foto dell’evento.

10154296_10203350525114032_2028153707_n 1962790_10152317808568817_1350790108_n 6997_10203350538074356_708351880_n 10168214_10203350538234360_1575496816_n 10155498_10203350525234035_2029838376_n 1924531_10203350527874101_2027925564_nEcco le foto della nostra Claudia Crolla della serata sull'”Arte di trattare le femmine” a Borgomanero.

Cogliamo l’occasione per ringraziare ancora il “Circolo di Santa Cruz” e in particolare Cecilia Di Cerbo per l’ospitalità e la collaborazione.

“L’arte di trattare le femmine” al Circolo di Santa Cruz di Borgomanero – 27 marzo 2014.

1911667_1397715227166887_1814793262_nArcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli ha il piacere di estenderevi l’invito a una serata su

“L’ARTE DI TRATTARE LE FEMMINE”,

Giovedì 27 marzo 2014
alle ore 21:00

presso il
Circolo di Santa Cruz
in Via del Forno, frazione Santa Croce,
Borgomanero

Dopo un intervento sul corpo femminile, le teorie e i pregiudizi sul suo presunto “funzionamento” nell’Antica Grecia, il nostro Stefano prenderà la parola per tenere dei “Discorsi di un certo genere” illustrando il concetto di identità sessuale nelle sue componenti: sesso biologico, identità di genere, ruolo di genere e orientamento sessuale. In seguito gli studenti dell’ITI “Leonardo Da Vinci” di Borgomanero presenteranno i risultati di un questionario sull’omosessualità rivolto a un campione di ragazzi dai 16 ai 19 anni. Infine saranno proiettati tre video, realizzati dagli studenti dello stesso Istituto, sulla tematica del femminicidio ai giorni nostri.

Assieme ad Arcigay “Nuovi Colori” di Verbania saremo anche presenti con un nostro stand.
Troverete le nostre volontarie e volontari che proporranno tutti i gadgets delle nostre Associazioni e della campagna nazionale Arcigay contro l’omofobia, materiali per sensibilizzare sulle MST e le pratiche di sesso sicuro e sarà distribuito gratuitamente materiale di prevenzione; inoltre avrete

la possibilità di tesserarvi o rinnovare la tessera di Arcigay “.

Non mancate di venirci a trovare!

https://www.facebook.com/circolo.santacruz?fref=ts

 

 

Segnalazione: Judith Butler – “Questione di genere”.

9788858108529Segnaliamo la nuova traduzione di S. Adamo del saggio di Judith Butler,

“Questione di genere. Il femminismo e la sovversione dell’identità”;

pp. 254, € 22,00;
Laterza Editori, 2013.

Il libro che ha segnato un punto di svolta del femminismo internazionale e che è divenuto un classico del pensiero di genere. Judith Butler argomenta perché il corpo sessuato non è un dato biologico ma una costruzione culturale.

“Questione di genere è un classico, nel senso migliore del termine: rileggere questo libro, o leggerlo per la prima volta, dà una nuova forma alle categorie attraverso cui facciamo esperienza delle nostre vite e dei nostri corpi. Il fatto che questo ci disturbi è un piacere intellettuale e una necessità politica.” Donna Haraway.

COL_News_Butler2_2318Judith Butler (Cleveland, 24 febbraio 1956) è una filosofa post-strutturalista statunitense.
Ha dato dei contributi nei campi del femminismo, della teoria queer, della filosofia politica e dell’etica. Attualmente è professoressa presso il Dipartimento di retorica e letterature comparate all’Università della California, Berkeley e professoressa presso European Graduate School. La sua ricerca varia dalla teoria della letteratura, alla moderna fiction filosofica agli studi femministi e della sessualità, alla letteratura e filosofia europea dei secoli XIX e XX, a Kafka e la perdita, il lutto e la guerra. Alcuni suoi lavori si sono concentrati sulla filosofia ebraica, esplorando le critiche alla violenza di stato pre e post sionismo.Nel 1990 ha pubblicato Gender Trouble, nel quale discute le opere di Simone de Beauvoir, Julia Kristeva, Sigmund Freud, Jacques Lacan, Jacques Derrida e Michel Foucault.

http://it.wikipedia.org/wiki/Judith_Butler

http://www.laterza.it//images/stories/pdf/9788858106761_Butler_Alphabeta2_gennaio_febbraio_2014.pdf

http://www.recensionifilosofiche.info/2014/03/butler-judith-questione-di-genere-il.html

Giornata della memoria delle vittime delle mafie – Fiaccolata di Libera\ Presidio “Rocco Chinnici”

imagesIn occasione della “XIX Giornata della Memoria e dell’ Impegno in Ricordo delle Vittime delle Mafie” Arcigay “Rainbow” Valsesia partecipa alla fiaccolata organizzara da Libera – Presidio Rocco Chinnici.

Venerdì 21 marzo 2014

 Borgosesia,  Piazza Mazzini

ore 17:00

La fiaccolata raggiungerà St. Anna.

Fede e omosessualità a Biella con Agedo – 26 marzo 2014.

Segatti agedo in seminario DiocesanoAgedo Biella e la Biblioteca Diocesana di Biella ci invitano all’incontro con

Don Ermis Segatti,

sacerdote della Diocesi di Torino e
collaboratore di Don Valter Danna
nel lavoro che ha portato all’edizione del libro

“Fede e Omosessualità”.

Nelle sale della Biblioteca Diocesana c\o il Seminario – Via sei Seminari, 9 – Biella

Mercoledì 26 marzo 2014
alle ore 21:00

Per info Agedo – associazione genitori di omosessuali:
agedobiella@gmail.com tel 3493669054-3358018295

Non mancate!

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: