Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Archivio per settembre, 2013

Segnalazione: Aldo Busi – “E baci”

cov-E-baci-305Seganliamo la pubblicazione dell’ ultimo libro di Aldo Busi,

“E baci”,

pp. 575, € 13,80;
Editoriale Il Fatto, 2013.

Acquistabile in edicola per tutto il mese di ottobre.

Dal 2008 al 2013, fermo nella risoluzione di non scrivere più “per punire un Paese che non c’è”, rotti i ponti con il giornalismo italiano, per non lasciare nulla di intentato Aldo Busi approda su Internet. Un salto a capofitto dentro la rete compiuto come al solito senza rete di protezione sotto, sfidando le insicurezze e le megalomanie comunicazionali dei navigatori del web. Per quattro anni, con cadenza quasi quotidiana, da un sito anomalo – altriabusi.it – guardato dall’alto in basso, ma cliccato a tutto spiano (anche dalle agenzie di stampa), Busi diffonde emeil e sms che nulla hanno di privato né di autobiografico. Sono cartoline in presa diretta digitale al telefonino con accuratezza appassionata e spedite da ogni angolo del mondo, di una concisione retorica pari solo al brio linguistico che le anima. In esse Busi annota e commenta i fasti della crisi economica mondiale, le stasi mediatiche ed esistenziali, la lenta agonia del mercato internazinale dei miti e delle certezze “da consumarsi entro e non oltre”. Epistolario in pubblico, diario di bordo di uno Scrittore volante da un continente all’altro, quadro clinico aggiornato giorno dopo giorno di una civiltà in declino, E baci è l’utima, entusiasmante eccezione di Busi al proprio sciopero della scrittura. Tra analisi divinatorie della metrosessualità, incontri ravvicinati col quarto e quinto potere, e scontri con il clericalismo che li sposa e santifica. E baci si candida a diventare un formidabile quanto inaspettato libro di contro storia, nonché una propedeutica d’autore alla storia a venie a uso dei rasssegnati a lasciarla andare alla deriva.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/16/aldo-busi-e-baci-legge-aldo-busi/713288/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/21/aldo-busi-e-baci-legge-aldo-busi-atto-quinto/718066/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/23/aldo-busi-e-baci-legge-aldo-busi-atto-finale/

UnknownAldo Busi è nato il 25 febbraio 1948 a Montichiari, dove ha mantenuto la residenza fiscale.

Don Andrea Gallo, prete degli ultimi: inaugurazione e intitolazione della nuova sede di Sinistra per Varallo.

1012522_619622794727671_1524137414_nArcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli ha ricevuto un gradito invito che ci onora e che con gioia estendiamo a tutti, ricordando il nostro incontro con Don Gallo.

Varallo 20/9/2013

Gentile Comitato Territoriale Arcigay Vercelli

Un sabato di Dicembre del 2011 un grande uomo venne a trovarci a Varallo; fu un avvenimento straordinario perché vide la partecipazione di un gran numero di persone che ravvisavano in lui un punto di riferimento, un simbolo di caparbia e di coraggio, un uomo che non voleva arrendersi alle ingiustizie ed anzi voleva sconfiggerle.  Oggi quest’uomo non c’è più, ma insieme alle sue battaglie, che devono essere ancora combattute, ci rimangono il ricordo che ci lasciò quella sera e gli insegnamenti che dalle sue interviste e dai suoi libri possono giungere anche a quelle persone  che non hanno avuto la fortuna di incontrarlo.

Per mantenere vivo il suo ricordo, noi di Sinistra per Varallo – Bella Ciao,
abbiamo deciso di intitolare la nostra sede proprio a lui,

a
DON ANDREA GALLO,
PRETE DEGLI ULTIMI

perché anche noi ci ispiriamo alla sua opera, perché anche noi crediamo che certe battaglie debbano essere combattute e possano essere vinte.

Nella consapevolezza che anche voi condividete questi stessi valori, vi invitiamo

alla
inaugurazione,
con intitolazione a Don Andrea Gallo,

della sede di via Don Maio, 46
a Varallo

che si terrà

Domenica 29 settembre
a partire dalle ore 11:00

seguirà aperitivo.

Sarà un modo per stare insieme e per rivivere il ricordo di quella sera, ma soprattutto sarà un’occasione per guardare avanti e confrontarci sulle sfide che ci restano ancora da affrontare per capire in pieno quali sono stati gli insegnamenti di questo grande uomo.

provaPer Sinistra per Varallo – Bella Ciao i Consiglieri Comunali

Augusto Luttore

Franco Camosso

 

 

944608_10152651648751393_2051823732_n-1996856_10152651650191393_1323050890_n

C’è culo e culo – onorevole…

buonannoCare concittadine e concittadini votanti della Valsesia, la foto che vi proponiamo mostra il nostro Onorevole ProPro preferito, Gianluca Buonanno al meglio del suo impegno quotidiano per il vostro bene in Parlamento: sta scappando dalla rissa che ha appena provocato esibendo un finocchio in Aula, sembra per sensibilizzare i suoi colleghi troppo distratti sul dramma della crisi dell’orticultura della nostra bella valle…

Quello che è evidente a tutti è però che questi lunghi anni di duro lavoro per il bene della Valsesia non lo hanno certo consumato, anzi: alle sue pingui, ubique, onorevoli chiappe servirebbe proprio una bella dieta povera di carboidrati – la pasta Barilla, per dire, è meglio se non sa più nemmeno cos’è – magari con qualche stipendio e pensione cumulabile in meno e, se il caso, una forte dose dell’olio di ricino del nonno buonanima. E buone prossime Elezioni a tutt*!

Ps. ci scusiamo sentitamente con i nostri lettor* per questo nostro scivolone nel populismo più politicamente scorretto e promettiamo solennemente che non ci ricapiterà: se non ne riavremo l’occasione…

RAINBOW VALSESIA

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow”
Vercelli-Valsesia.
Borgosesia, 28 settembre 2013.

Festa dei Popoli di Vercelli: ringraziamenti.

RAINBOW VALSESIAAbbiamo ricevuto una lettera di ringraziamenti da parte di Arcidiocesi e Caritas Diocesana di Vercelli, CSV Vercelli e Comune di Vercelli per la nostra partecipazione alla Festa dei Popoli. A nostra volta li ringraziamo veramente per l’opportunità che ci hanno dato di far conoscere la nostra associazione e le sue attività a tante persone di culture diverse e speriamo di poter ripetere la collaborazione al più presto.

Gentilissimi,

con questa lettera, desideriamo esprimere tutto il nostro ringraziamento per il prezioso aiuto e la collaborazione che avete dedicato alla buona riuscita della Festa dei Popoli 2013 e degli eventi correlati.

Senza di Voi, sicuramente, la manifestazione non avrebbe avuto un tale successo e una così grande ricaduta sul territorio,  per promuovere insieme il dialogo tra i popoli.

Convinti che i grandi cambiamenti siano fatti di piccoli passi, speriamo che la festa possa rappresentare per tutti un autentico momento di condivisione reciproca, dando il suo piccolo, ma significativo, contributo per la crescita di tutti e per una maggiore conoscenza dei temi legati all’interazione.

Certi di poter continuare la nostra proficua collaborazione in futuro, cogliamo l’occasione per porgere i nostri migliori saluti.

Cordialmente.

banner  ringraziamenti

Immagini di Arcigay “Rainbow” alla Festa dei Popoli di Vercelli.

1385629_10201989290524018_305726893_n 1380531_10201989275003630_335951615_n1379969_10201989275443641_1102869046_n 1378800_10201989275643646_366071952_n-1603927_10201989280763774_1016788108_n 1383763_10201989336325163_1385544202_n 1378131_10201989270563519_1794755702_n 537783_10201989327404940_27417817_nFoto della nostra Claudia Crolla.

Arcigay “Rainbow” alla Festa dei Popoli di Vercelli.

bannerCon molto piacere vi informiamo che Arcigay “Rainbow” Valsesia-Vercelli è stata invitata e a sua volta estende a tutt*, in particolare a tutte le vercellesi e i vercellesi, l’invito a partecipare alla V edizione

della
FESTA DEI POPOLI

Sabato 28 settembre
dalle ore 15:00

a Vercelli
Presso il Parco Kennedy

ritrovo in Piazza Roma
antistante la stazione ferroviaria.

RAINBOW VALSESIARiteniamo molto importante l’invito a partecipare ad un evento in cui persone di culture e religioni diverse si incontrano in amicizia per parlarsi, conoscersi, condividere esperienze e aspirazioni. E particolarmente in questa V edizione il cui tema, quello della cittadinanza e della sua piena realizzazione, è particolarmente sentito dalle persone LGBTQI: quale occasione migliore per diffondere un messaggio di inclusione e rispetto delle differenze e quale occasione migliore per parlare di omofobia e discriminazione…?
Il tema portante di questa edizione è la cittadinanza e noi riteniamo opportuno

Sabato 28 a partire dalle 15:00 troverete al Parco Kennedy anche lo stand con le nostre volontarie e volontari, i gadgets dell’Associazione e della campagna nazionale Arcigay contro l’omofobia, materiale informativo e di prevenzione delle malattie sessualmete trasmissibili e ….

la possibilità di tesserarsi o rinnovare la tessera di Arcigay “Rainbow”.

Non mancate di venirci a trovare… vi aspettimao numerosi!

http://www.acsv.it/vc/news.cfm?req=news&ID_art=7404

http://www.pmnet.it/dett_news.asp?id=50298

L’orecchio di Gramellini – Lettera aperta al Vicedirettore de “La Stampa”…

UnknownStimatissimo Vicedirettore Gramellini,

    avendo letto il Suo “Buongiorno” di oggi venerdì 27 settembre 2013 su “La Stampa”

http://www.lastampa.it/2013/09/27/cultura/opinioni/buongiorno/mulino-rosa-8p278MAkzBXya2hlNhnsgP/pagina.html

a proposito delle dichiarazioni di Guido Barilla alla trasmissione radiofonica “La Zanzara” e conoscendoLa per persona altrimenti molto attenta e sensibile, siamo sorpresi e costernati dal giudizio che esprime.

Lei infatti afferma che “…stavolta non si riesce a scorgere tanto bene l’offesa. Soltanto la scelta di un’azienda sul “target” – la famiglia tradizionale – su cui immagina di vendere i propri spaghetti. Una decisione ovviamente opinabile, ma ispirata da valutazioni commerciali non politiche o morali.”

Ci sembra inevitabile dissentire completamente: non solo perché anche se la presa di posizione toccasse semplicemente l’immaginario pubblicitario, influenzerebbe comunque quello che una comunità riconosce come abituale e quindi ritiene normale e finirebbe quindi per intaccare la dignità e il valore sociale delle persone LGBT,
ma soprattutto perché Il Presidente Barilla ha proprio detto letteralmente il contrario di quel che Lei scrive di aver sentito e perché alla lettera è stato compreso dai tanti che se ne sono giustamente indignati.

La invitiamo perciò a tendere bene l’orecchio alla voce di Guido Barilla mentre afferma: “…gli omosessuali (…) hanno diritto di fare quello che vogliono, senza disturbare gli altri, ma (…) non la penso come loro e penso che la famiglia cui ci rivolgiamo noi è comunque una famiglia classica”, “tradizionale”, “all’antica” e “…il concetto di famiglia sacrale rimane uno dei valori fondamentali dell’azienda”.

Se non si tratta di una affermazione morale ovvero culturale e politica, ci può spiegare, Vicedirettore, perché un produttore di pasta mentre dichiara semplicemente il “target” della sua azienda, dovrebbe sentire la necessità di dire che non è d’accordo con lo stile di vita di altri suoi potenziali clienti? Perché dovrebbe alienarsi così la loro simpatia anche se non sono il suo “target” principale?

Ci sembra di poter rispondere: perché quella di Barilla non è tanto una dichiarazione di politica aziendale, ma sopratutto di politica e basta, una dichiarazione che pretende di dire non tanto a quale famiglia si rivolge la sua azienda, ma che cos’è famiglia a tutti gli effetti e soprattuto che cosa non lo è.

Perciò non pensiamo che l’indignazione e la reazione spontanea seguita a tale affermazione sia né ingiustificata, né sproporzionata, né degna di miglior causa come Lei si è affrettato a sostenere.

Confidenti di non scoprire la Barilla S.p.A. tra gli azionisti del Suo giornale, intanto la salutiamo cordialmente,

RAINBOW VALSESIA

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow”
Vercelli – Valsesia.
Borgosesia, 27 settembre 2013.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: