Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

518fS+Rra2L._SL500_AA300_Segnaliamo l’ ultimo romanzo di Aldo Busi

El especialista de Barcelona,
pp. 373, Euro 19,00;
Dalai Editore, 2012.

Come si fa a dimenticare a comando? Com’è possibile perdere per strada la memoria di una storia, se prima non si ha la pazienza di recuperarla passando al setaccio tutto quanto l’ha riempita da venticinque anni a questa parte? È quello che si accinge a fare lo Scrittore, seduto su una sedia all’inizio della Rambla e proprio nessuna voglia di scrivere e di vivere come gli altri. Contraltare di questa sua volontà di oblio programmatico e globale è la figura cicciuta e tracagnotta dell’especialista, un docente universitario “che di sé non ha mai saputo niente di essenziale, a parte di essere basso di cavallo e di farsene un cruccio mortale”. Alle spalle e attorno l’especialista, una caleidoscopica orda di parenti che rimescolano i propri sessi e li sovrappongono, una consorteria di avidi, esaltati e feroci come conigli stipati dentro una comune gabbia di pregiudizi, rancori, omertà, tic di finta trasgressione e segreti di Pulcinella. Per lo Scrittore affezionarsi all’especialista e tenere il conto dei ribaltoni della sua sagrada familia è un tutt’uno, un po’ perché simpatizzare con i mostri è l’unico modo per non farsene sbranare, un po’ perché “per fare chiaro bisogna prima fare un po’ di caldo”. Ha inizio così una lotta all’ultima confidenza taciuta tra un uomo che ha il solo cruccio di non poter condividere la propria integrità con nessuno e diversi esemplari di un’umanità all’ultimo grido antica come Eva, reazionaria come il generale Franco e raccapricciante come un’acquaforte di Goya. Ma la sfida più grande la lancia Aldo Busi a se stesso scrivendo, in una lingua di controllato splendore, un romanzo tanto inaspettato quanto au­spicabile. “El especialista de Barcelona” è il libro definitivo sul necessario (e sempre prorogato) repulisti dell’Occidente, il ritratto a bulino di una civiltà al passo d’addio, ossessionata dal falso problema del fare bella fi­gura e da quello vero della sopravvivenza, in un’altalena demenziale tra ripristino della legge della giungla e sfoggio di cineserie in stile Arcore.

Unknown

Aldo Busi (1948; Montichiari, Brescia)

L’esordio letterario risale al 1984 con Seminario sulla gioventù.
Considerato uno dei maggiori scrittori italiani, è anche apprezzato traduttore letterario. Ha tradotto diversi libri tra cui Alice nel paese delle Meraviglie di Lewis Carroll e Intrigo e amore di Friedrich Schiller.
Tra le sue opere: Vita standard di un venditore provvisorio di collant, Sodomie in corpo 11, Altri Abusi, Le persone normali, Vendita Galline km 2, Manuale del perfetto single, La signorina Gentilin dell’omonima cartoleria, E io, che ho le rose fiorite anche d’inverno?, Casanova di se stessi, Dritte per l’aspirante artista (televisivo), Aaa! (Bompiani 2010).
Nel 1992 ha preso parte al film Mutande pazze diretto da Roberto D’Agostino. Ha lavorato anche per la televisione, in qualità di ospite e per il reality televisivo Amici di Maria de Filippi, dove conduceva la rubrica Amici Libri.
Nel 2010 ha partecipato alla trasmissione L’Isola dei famosi abbandonata per esasperazione con un monologo di denuncia sull’Italia, la sua politica e la società.
Nel 2012 esce per Dalai il romanzo El especialista de Barcelona.

http://www.youtube.com/watch?v=b1Mv6PR3_WU

http://ilmiolibro.kataweb.it/booknews_dettaglio_recensione.asp?id_contenuto=3734095

http://www.doppiozero.com/materiali/italic/aldo-busi-el-especialista-de-barcelona

http://www.altriabusi.it/2012/12/24/el-especialista-de-barcelona-una-recensione-che-merita/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: