Comitato territoriale Arcigay delle Provincie di Vercelli e Biella

Archivio per giugno, 2012

TORINO PRIDE 2012 “Non vogliamo mica la luna. E’ l’ Europa che ce lo chiede”

Sabato 16 giugno, a Torino, si è svolto il Torino Pride. Grande giornata sotto un caldissimo sole. In un primo momento pareva ci fosse un pò poca gente e invece, durante la sfilata , a pochi minuti dall’inizio, una folla numerosa ha riempito le vie della città. Più del doppio dello scorso anno!!! Circa 50000 persone del mondo lgbt e non, hanno sfilato tutte insieme per rivendicare i legittimi diritti e doveri che la politica nazionale deve al più presto corrispondere ai suoi cittadini. Tanta allegria, slogan e canti, commozione per i riti che hanno caratterizzato l’edizione di quest’anno: i matrimoni. Questo sarà ricordato come il Pride delle nozze sul carro. Nozze officiate da diversi assessori e consiglieri regionali e comunali di Pdl, Pd, Sel, che hanno unito in matrimonio, in tre “stazioni” della parata, una trentina di coppie lgbt che hanno aderito alla campagna “Vorrei ma non posso, It’s Wedding Time”

“Un evento dedicato a tutta la città – afferma Giovanni Caponetto, coordinatore del Torino Pride – per sollecitare diritti che sono di tutti. Per la comunità lgbt, Torino ha fatto tutto quello che poteva. Ora la palla passa a Roma, al Parlamento, per un adeguamento normativo sui diritti delle coppie di fatto. Ce lo chiede l’Europa”.
Chiaro dunque il messaggio lanciato dalle associazioni : legalizzazione delle unioni civili anche per eterosessuali e riconoscimento immediato dei matrimoni per le coppie omosessuali.

Eccellente la risposta della città alla manifestazione cha ha visto coinvolte tutte le realtà della società italiana: giovani e meno giovani, uomini e donne, famiglie e single, omo/bi/transessuali e eterosessuali ecc… Questo fa capire che il popolo italiano è pronto per tutte quelle leggi che tutelano e regolamentano la vita delle persone LGBT….E LE VUOLE!!! A questo punto è solo dai politici che ci deve essere un cambiamento concreto: bisogna conformare la legislazione italiana a quella europea una volta per tutte.

Un Pride di lotta e di governo. Gemellato con il Bike Pride sul fronte ecologista. Un Pride equo e solidale che ha messo in vendita sui carri le forme di Parmigiano dell’Emilia danneggiate dal terremoto. Intanto, nella giornata di venerd’, a Palazzo Civico sono stati ricevuti dall’assessore alle pari opportunità Mariacristina Spinosa i rappresentanti della campagna europea di Amnesty International contro le discriminazioni – la transgender turca Sevval Kilic e l’attivista albanese Amarildo Fecanji – e Ivan Zamudio, padre del ragazzo cileno Daniel Zamudio torturato e ucciso due mesi fa da un gruppo di neonazisti, ospite dell’associazione Agedo. “In seguito alla morte di mio figlio – ha spiegato Zamudio – in Cile è stata approvata d’urgenza, in quindici giorni, la legge contro l’omofobia che era ferma da sette anni”. Anche in Italia, si chiede la comunità lgbt, c’è bisogno che ci scappi il morto?
Inoltre l’atteggiamento d’inclusione e voglia di collaborazione che ha caratterizzato questo pride è uno smacco per chi si “vergognava” della parata. C’è sempre da imparare, soprattutto impariamo l’umiltà di “sederci al tavolo” e cercare di capire, confrontarci. Lo diciamo soprattutto agli eterosessuali. Lo diciamo convintamente. Lo possiamo e lo dobbiamo fare per una società migliore, dove i diritti devono essere di tutti!!!

Presidente e vicepresidente di Arcigay Rainbow Valsesia e Vercelli
Anita Sterna e Laura Leone

Annunci

Arcigay Rainbow al Torino Gay Pride 2012

198383_4051308051240_1935415307_n599103_4053160497550_1533572556_n317957_4051539177018_835016336_n543187_4055701919938_10163050_n598403_4055668799110_487488056_n252391_4051196208444_1533837706_n484292_4055641798435_615922612_n550626_4051484415649_1850622299_n224818_4051363292621_1100833745_n250652_4051555097416_1447625249_n198241_4051216008939_1269956936_n

Foto della nostra Claudia Crolla.

Di seguito il link del video della nostra partecipazione:

http://www.youtube.com/watch?v=cdspLWOn2TM

ARCIGAY “RAINBOW” AL TORINO PRIDE DEL 16 GIUGNO

RAINBOW VALSESIADCC_5803Continua l’attività del neonato Comitato Provinciale Arcigay “Rainbow” Valsesia Vercelli, sempre impegnato nel promuovere i temi dell’identità sessuale e di genere, nonché dei diritti delle persone LGBT (lesbiche, gay, bisex, trans).

Dopo il successo del Congresso Fondativo tenutosi lo scorso 5 maggio presso l’Istituto Alberghiero I.P.S.S.A.R. “G. Pastore” di Varallo Sesia, Rainbow ha promosso la conferenza “Omofobia: definizioni di un concetto e sua attualità oggi in Italia”, organizzata dal Comune di Romagnano Sesia il 18 maggio.

Continuano intanto anche le collaborazioni con le associazioni del territorio, come ANPI Varallo e Alta Valsesia, con la quale Rainbow ha partecipato alla giornata del 2 giugno a Varallo per la Festa della Repubblica, un evento che ha visto le associazioni presenti unite nell’intento di ridestare e salvaguardare i valori fondanti della Repubblica e della Costituzione.

Ora il Comitato è pronto a partecipare alla parata del Torino Pride 2012 del prossimo 16 giugno. Ma cosa significa “Pride”? Qual è la sua importanza? Il Pride commemora la “rivolta di Stonewall” che nel giugno 1969 vide il culmine di una serie di scontri tra la comunità omosessuale newyorchese e la polizia di New York, a seguito dell’ennesima irruzione violenta e immotivata della polizia in un bar gay in Christopher Street. Tale evento è considerato il momento della nascita del movimento LGBT, che da anni celebra con orgoglio (in inglese “Pride”, appunto) la propria identità e rivendica i propri diritti civili, attraverso un evento festoso, ma dalla forte valenza simbolica, che insiste sull’uguaglianza tra gli esseri umani al di là delle loro differenze, chiedendo che tale uguaglianza diventi effettiva anche davanti alla legge.

Dunque Arcigay “Rainbow” Valsesia Vercelli unisce i propri colori a quelli del Torino Pride, che quest’anno è intitolato “Non vogliamo mica la luna… è l’Europa che ce lo chiede”, un invito al sindaco Fassino e alle istituzioni provinciali e regionali a non dimenticare le tematiche LGBT, nonché al governo di adeguarsi all’invito del Parlamento Europeo al riconoscimento delle unioni dello stesso sesso.

Chi fosse interessato a partecipare al Torino Pride con Rainbow può contattare il numero 3470188849 oppure scrivere a contattaciqui@libero.it.

Il Direttivo di
Arcigay “Rainbow” Valsesia – Vercelli.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: